Connect with us

attualità

“Sono ragazzini, che fa”, bullismo in una scuola a Salerno, maestre e papà fanno “spallucce”: tutti a processo

Pubblicato

il

bullismo a Cervinara

Bullismo a Salerno – Un caso giudiziario che farà discutere, che vede dei genitori accusare non solo i bulli, ma anche maestre e altri genitori.

Questi ultimi rei di non aver fatto nulla per aver impedito i casi di bullismo nelle classi.

Il gup del tribunale ha accolto la tesi della Procura, ha rinviato così a giudizio i cinque imputati, mentre ha assolto l’ex preside.

Il dibattimento penale inizierà il prossimo 7 luglio

Casi di violenza in una scuola elementare di Salerno: a processo 4 maestre e il papà di un alunno

Dovranno difendersi in un processo le quattro maestre e il papà di un alunno finiti sotto indagine in una vicenda riguardante episodi di bullismo all’interno di una scuola elementare di Torrione.

Ieri, infatti, il gup del tribunale ha accolto la tesi della Procura rinviando a giudizio i cinque imputati, mentre ha assolto l’ex preside. Il dibattimento inizierà il prossimo 7 luglio.

Bullismo – Le accuse dei genitori

I fatti risalgono a qualche anno fa, precisamente all’anno scolastico 2017-2018.

La storia vede coinvolti tre minorenni, di una quinta classe del plesso del quartiere Torrione, che sarebbero finiti nel mirino di due “compagni”.

Secondo l’accusa le maestre, pur essendo state informate degli atti di bullismo, non avrebbero adottato provvedimenti.

Alcune di loro avrebbero minimizzato gli episodi, una volta sentite in Procura.

Negli atti si parla di aggressioni in classe, ma anche di pizzichi, ginocchiate, spintoni e calci, oltre a minacce.

I due bulletti rubavano la merenda ai loro compagni, gli rompevano gli astucci per la scuola, li distraevano dalle lezioni, etc.

L’accusa per il padre di uno dei bulli è invece di lesioni aggravate, perché non avrebbe impedito al figlio di compiere atti di violenza ai danni dei compagni di classe. (SalernoToday)
Leggi anche: Ospedali al collasso nella terra di De luca: “Mio padre lasciato solo per 5 ore su una sedia in attesa di trasfusione”
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)