Connect with us

attualità

Festa 1 Maggio in giallo, tra aperture e divieti. Pranzi, spostamenti e visite: cosa si può fare oggi e cosa no

Published

on

1 maggio

In questo weekend l’Italia è quasi tutta in zona gialla e, nelle aree con minori restrizioni, si prova a tornare gradualmente alla normalità.

Sarà possibile infatti concedersi qualche svago in più rispetto al periodo precedente. Ecco tutto quello che si può e non si può fare con le attuali regole in vigore.

1 Maggio – SPOSTAMENTI

Gli spostamenti tra regioni gialle dal 26 aprile, come evidenziato dalla circolare del Viminale, sono liberi: non serve autocertificazione. Inoltre, alle persone munite della “certificazione verde”, sono consentiti gli spostamenti anche tra le Regioni e le Province autonome in zona arancione o zona rossa

Sempre nella zona gialla, è consentito lo spostamento verso una sola abitazione privata abitata una volta al giorno, dalle 5 alle 22, a quattro persone oltre a quelle già conviventi nell’abitazione di destinazione. Le persone che si spostano potranno portare con sé i minorenni sui quali esercitino la responsabilità genitoriale e le persone con disabilità o non autosufficienti conviventi

Lo stesso spostamento, con uguali limiti orari e nel numero di persone, è consentito in zona arancione all’interno dello stesso comune. Non sono invece consentiti spostamenti verso altre abitazioni private abitate nella zona rossa

1 Maggio – BAR E RISTORANTI

In zona gialla bar e ristoranti sono aperti a pranzo e a cena con servizio ai tavoli all’aperto

Massimo 4 persone per tavolo e un metro di distanza. Mentre il 25 aprile non si poteva mangiare al ristorante, l’1 maggio nelle zone gialle sarà consentito

In zona arancione e rossa, invece, bar e ristoranti sono chiusi. Rimane consentito l’asporto di cibo e bevande fino alle 18 dai bar e fino alle 22 da enoteche, vinerie e ristoranti. È sempre consentita la consegna a domicilio di cibo e bevande

CINEMA E TEATRI

Resta il coprifuoco dalle 22 alle 5, ma – sempre nelle zone gialle – hanno riaperto cinema, teatri e sale da concerto

È necessario che ci siano posti a sedere preassegnati e una distanza di un metro l’uno dall’altro (ad eccezione dei conviventi).

La capienza massima consentita è del 50% di quella massima autorizzata e comunque non superiore a 500 spettatori al chiuso e 1000 all’aperto. Restano invece vietate tutte le attività in sale da ballo, discoteche e le feste private

SPORT

1 maggio restano chiuse palestre e piscine. È possibile svolgere sport nelle regioni gialle, comprese partite di calcio. È consentito infatti “lo svolgimento all’aperto di qualsiasi attività sportiva anche di squadra e di contatto”

Da ricordare anche che per la giornata dell’1 Maggio in Italia non è previsto nessun lockdown nazionale e che varranno quindi le regole previste dalla fascia di rischio in cui si trova ogni regione, eccezione fatta per i casi delle ordinanze locali. (SkyTg24)
Leggi anche Roma, si schianta in strada dopo il turno in ospedale. E’ morto il dottor Agazio, aveva 46 anni: lascia la moglie e due figli
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo

Pubblicità

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

41esimoparallelo è anche un’app

Scarica la versione per IOS & Android direttamente dallo store: avrai tutte le notizie aggiornate in tempo reale, approfondimenti e le storie dall’Italia e dal mondo a portata di mano. Solo per te, in un unico luogo.

Pubblicità

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)