Connect with us

Senza categoria

Maurizio ucciso per un parcheggio, la dedica della figlia Maria Adriana: “Ti amo perchè mi hai dato la vita due volte”

Pubblicato

il

Torre Annunziata

Maria Adriana Cerrato torna sui social e lascia un nuovo messaggio per il suo papà, Maurizio Cerrato, l’uomo ucciso a Torre Annunziata a seguito di una lite per un parcheggio. “Mi hai dato vita due volte. Nonostante la distanza, ti sento più che mai”, scrive Maria Adriana.

Le parole della figlia di Maurizio Cerrato

“Sono fiera di essere la figlia di Maurizio – ha scritto Maria Adriana Cerrato sui social -. Ti amo, spero di avertelo dimostrato, ma non sarà mai abbastanza. Ti amo, perché mi hai dato vita due volte. Ti amo, perché mi hai lasciato Andrea, che è il regalo più bello che potessi farmi. Ti amo, e se potessi metà della mia vita la regalerei a te”.

Nel frattempo le indagini sul caso Cerrato di Torre Annunziata va avanti. Si fa largo l’ipotesi dell’incidente probatorio sulle dichiarazioni fornite dalla ragazza, al momento unica testimone oculare della vicenda. Nei prossimi giorni si attende la decisione del giudice.

Omicidio Torre Annunziata, il gip ha deciso: “Troppo animali per pianificare il delitto”

Ci sono nuovi sviluppi inerenti all’omicidio di Torre Annunziata. I quattro che hanno ucciso Maurizio Cerrato, stando a quanto dichiarato dal giudice, non avrebbero premeditato l’assassinio dell’uomo giunto sul posto per aiutare la figlia.

Omicidio Torre Annunziata, la decisione del gip

“Non sembra di essere proprio in presenza di un comportamento di esseri umani, bensì di animali e della razza più feroce. Proprio perché gli indagati hanno agito in preda a un istinto animalesco non è sussistente la premeditazione” ha spiegato il giudice.

Il gip Antonio Fiorentino, quindi, aggiunge: “Stando ai tempi il commando ha avuto solo la possibilità di organizzare le modalità del delitto, ma non certo di riflettere compiutamente su quanto si accingevano a fare”.

Fiorentino fa chiarezza sulle dinamiche: “In soli 15-20 minuti Giorgio Scaramella si era allontanato dal posto e aveva radunato i suoi complici riferendo loro l’accaduto. Nessuno ha avuto il tempo di riflettere sulla gravità di quanto velocemente concordato”.

Il gip ha tratteggiato i confini penali del fatto. Escludendo, quindi, la premeditazione dei quattro che hanno ucciso barbaramente Maurizio Cerrato nei pressi del posto auto dove la figlia aveva parcheggiato, spostando la sedia.
Leggi anche cNuovo provvedimento a Torre Annunziata. Omicidio Cerrato, il sindaco firma e vieta occupazioni abusive in strada
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)