Reddito di cittadinanza, i pagamenti di maggio: le date chiave

di Rosaria Claudia Romano
2 settimane fa
3 Maggio 2021

Per il Reddito di cittadinanza, anche nel mese di maggio i beneficiari dovranno tenere d’occhio due date sul calendario: il 15 e il 27.

Le date del Reddito di Cittadinanza

Per i beneficiari del reddito di cittadinanza la mensilità arriverà giorno 15 mentre per altri sarà il 27, come di consueto. Tutto però dipenderà da quando il beneficiario ha inoltrato la propria domanda all’Inps per la richiesta di beneficio.

Reddito di Cittadinanza, richiesta di rinnovo

All’incirca alla metà del mese riceveranno il pagamento coloro i quali hanno presentato domanda per il sussidio ad aprile e coloro che hanno fatto richiesta di rinnovo allo scadere delle 18 mensilità.

Il pagamento del Reddito di Cittadinanza sarà fissato per al 27 maggio invece per chi ha presentato nel periodo antecedente una domanda di rinnovo. Lo stesso discorso vale anche per chi ha presentato una nuova richiesta a marzo 2021.

Chi è beneficiario da due mesi

Allo stesso tempo riceveranno la ricarica coloro che ad aprile hanno già ricevuto la prima ricarica e chi è beneficiario già da più di due mesi.

Presentare la nuova domanda

Chi invece vorrò presentare la domanda all’Inps entro il 31 maggio, avrà la prima ricarica a partire dal 15 giugno. Il sussidio viene erogato da Poste Italiane tramite la Card del Reddito di Cittadinanza. (Fonte LaGazzettadelSud)

Gli altri sussidi oltre il Reddito di Cittadinanza

Bonus bebè

La data per l’accredito del beneficio che spetta per ogni figlio nato fino al compimento del 12° mese, oppure, per un minore in adozione o in affidamento preadottivo, per il primo anno a partire dal momento di ingresso in famiglia, è compresa avverrà tra il 10 e il 18 maggio.

E’ importante ricordare che la tempistica di erogazione è variabile per ogni singolo genitore, in quanto si basa sul momento in cui è stata inoltrata la domanda. Anche in questo caso la data esatta è indicata sul proprio fascicolo previdenziale

Gli importi

Il bonus bebè può spaziare da un minimo di 80 a un massimo di 192 euro. Gli importi mensili di 160 euro possono variare fino a 192 euro per il figlio successivo al primo. Questi fanno inoltre riferimento a una certificazione Isee inferiore a 7mila euro.

Con un Isee compreso fra 7mila e 40mila euro la famiglia potrà ricevere circa 120 euro per il primo figlio, o 144 euro dal secondo figlio in poi. Al contrario con un Isee superiore a 40mila euro, gli importi saranno rispettivamente 80 e 96 euro

Bonus Irpef

Il bonus Irpef arriverà dall’Inps a partire dal 23 maggio. Questo è un trattamento di importo pari a 100 Euro mensili, per un totale di 1.200 euro all’anno. Viene erogato dall’Inps sui conti correnti dei beneficiari con reddito inferiore a 28 mila euro
Leggi anche: Napoli, Palazzo Reale in fiamme: incendio divampato al quarto piano, intervengono i vigili
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo