Connect with us

cronaca

Sparatoria durante la movida “clandestina”: 18enne ferito alle gambe, rischia di non farcela

Pubblicato

il

18enne ferito

Nella serata di ieri, in piena zona della movida a Torre Annunziata c’è stata una sparatoria. Un giovane di appena 18 anni è stato ferito a colpi di pistola davanti a tutti causando un fuggi fuggi generale tra le persone. Il 18enne è stato trasferito al San Leonardo di Castellamare di Stabia.

Colpi di pistola su 18enne

Un giovane di appena 18 anni è stato vittima di una sparatoria a Torre Annunziata restando colpito alle gambe. Gli eventi si sono susseguiti in Via Gino Alfani di Torre Annunziata, nella zona della Movida Torrese.

18enne in ospedale

Il giovane rimasto vittima della sparatoria, è stato trasportato all’ospedale San Leonardo di Castellammare dove i medici lo sottopongono ad un’operazione chirurgica per poter rimuovere i due colpi che lo hanno centrato alla gamba destra.

Le indagini delle forze dell’ordine

Al momento le forze dell’ordine indagano sull’accaduto interrogando i familiari della vittima. Gli agenti cercano, inoltre, testimonianze capaci di far comprendere cosa sia accaduto ieri sera e perché. Nel mentre si cercano filmati utili alle indagini, sia tra le telecamere pubbliche che in quelle private poste nella zona. (Fonte CronachedellaCampania)

A Torre Annunziata Maurizio ucciso per un parcheggio, la dedica della figlia Maria Adriana

Maria Adriana Cerrato torna sui social e lascia un nuovo messaggio per il suo papà, Maurizio Cerrato, l’uomo ucciso a Torre Annunziata a seguito di una lite per un parcheggio.

“Mi hai dato vita due volte. Nonostante la distanza, ti sento più che mai”, scrive Maria Adriana.

Le parole della figlia di Maurizio Cerrato

“Sono fiera di essere la figlia di Maurizio – ha scritto Maria Adriana Cerrato sui social -. Ti amo, spero di avertelo dimostrato, ma non sarà mai abbastanza.  E Ti amo, perché mi hai dato vita due volte. Ti amo, perché mi hai lasciato Andrea, che è il regalo più bello che potessi farmi. Ti amo, e se potessi metà della mia vita la regalerei a te”.

Nel frattempo le indagini sul caso Cerrato di Torre Annunziata va avanti. Si fa largo l’ipotesi dell’incidente probatorio sulle dichiarazioni fornite dalla ragazza, al momento unica testimone oculare della vicenda. Nei prossimi giorni si attende la decisione del giudice.
Leggi anche: Gli Usa “rimandano” De Luca a settembre: “Troppe chiusure a scuola”
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)