Minacce per obbligare i negozianti a pagare: preso un Maresciallo della Finanza

di Rosaria Claudia Romano
6 giorni fa
4 Maggio 2021

Minacce ai negozianti – Un Maresciallo della Guardia di Finanza è stato arrestato dalla sezione Anticorruzione del nucleo di Polizia Economico – Finanziaria di Napoli, al termine di alcune indagini. Per non esporsi in prima persona l’uomo si avvaleva di un complice attraverso il quale minacciava alcuni negozianti di controlli fiscali da cui sarebbe potuta derivare una chiusura o una sospensione delle attività commerciali.

Minacce per obbligare a pagare: arrestato un Maresciallo della Finanza

Due gli uomini arrestati per minacce, concussione, reati di falso. Tra questi c’è anche un Maresciallo della Guardia di Finanza. Entrambi sono stati arrestati Sezione Anticorruzione del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Napoli, specializzata in investigazioni su reati contro la Pubblica Amministrazione, al termine di indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Napoli Nord.

Minacce, l’arresto

I due uomini arrestati risiedono rispettivamente a Caserta e a Casoria, ma il maresciallo – arrestato dai suoi stessi colleghi – prestava servizio a Napoli. Le minacce erano finalizzate a costringere gli imprenditori a dare o promettere soldi o altre utilità per scongiurare “conseguenze nefaste” per le proprie attività.

Il militare è indagato al momento per concussione, insieme al complice. Inoltre sui due grava anche l’accuso di falso, calunnia e collusione in contrabbando.

Il finanziere è stato immediatamente sospeso dall’incarico. (Fonte Anteprima24)

Nel frattempo in Campania

Maxi controlli – Napoli

Nella città di Napoli, invece, i Carabinieri del Comando Gruppo hanno sanzionato 58 che non indossavano la mascherina. Durante le operazioni, i carabinieri di Quarto hanno sanzionato il titolare di un ristorante per violazione della normativa Covid.

Nonostante le prescrizioni imposte per decreto, l’attività consentiva a 14 clienti di consumare il pranzo all’interno del locale. Il locale resterà chiuso per 5 giorni, mentre il titolare e clienti saranno multati.

In Campania una donna è investita dal un treno in corsa

E’ un vero e proprio dramma quello avvenuto alla stazione di Frattamaggiore – Grumo Nevano, in Campania. Qui, nel corso della serata di ieri, una donna è morta dopo essere  investita da un treno in transito. Sul posto sono accorsi i carabinieri e gli agenti di polizia, ma ogni tentativo di salvare la donna sono stati vani.
Leggi anche:Denise Pipitone, 50mila dollari a chi darà notizie. L’offerta di Tony di Piazza
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo