Sostegni bis, Draghi rinnova il reddito di emergenza: arriva la proroga

di Rosaria Claudia Romano
2 settimane fa
4 Maggio 2021

Sta nascendo in Italia il nuovo decreto Sostegni “bis” per il sostegno economico destinato ad imprese e famiglie colpite dall’emergenza da Covid 19. Il Reddito di Emergenza sarà prorogato per ulteriori due mesi: giugno e luglio 2021.

Confermato il Reddito di Emergenza

Dalla bozza del DL Sostegni si intravede una riconferma del Reddito di emergenza. Nuovi sostegni economici sia per stagionali, che per occasionali. Ci sarà inoltre un rifinanziamento ai Comuni, una proroga della semplificazione per il lavoro agile, ma anche esenzioni fiscali per l’acquisto prima casa per gli under 36.

Le nuove mensilità del reddito di Emergenza

Per il 2021 saranno riconosciute ulteriori due quote di reddito di emergenza, per le mensilità di giugno e luglio 2021. La richieste delle nuove mensilità andrà effettuata all’INPS entro e non oltre, il 30 giugno 2021, con le modalità già in uso per le tre mensilità.

L’importo resta ancora invariato: si parte da un minimo di 400 fino ad uno di 840 euro sulla base della composizione della famiglia. Cambia, tuttavia, il mese di riferimento per il valore del reddito familiare che non dovrà superare l’importo registrato nel 2021.

Le nuove mensilità sono riconosciute anche a coloro che hanno terminao tra marzo 2021 e il 30 aprile 2021 Naspi e Discoll, in questo caso l’importo è fisso a 400.

Agevolazioni del Sostegni Bis

Sostegni, lavoro agile: prorogato fino a settembre

I termini per lo smart working sono prorogati fino al 30 settembre 2021. Alla luce di queste disposizioni la modalità di lavoro agile può essere applicata dai datori di lavoro privati a ogni rapporto di lavoro subordinato.

Indennità lavoratori stagionali, turismo, sport, Dl Sostegni

La bozza riporta il titolo con la specifica di “due mesi” . Si tratta dell’arrivo di nuove indennità ai lavoratori precari e ai collaboratori sportivi. Il Decreto Sostegni prevede circa 2400 euro una tantum anche se manca ancora delle categorie dettagliate.

Esenzione dall’imposta di registro e dalle imposte ipotecaria e castale nel Sostegni bis

I finanziamenti erogati per l’acquisto e la costruzione, ma anche per la ristrutturazione di immobili ad uso abitativo sono esenti dall’imposta sostitutiva delle imposte di registro, di bollo, ipotecarie e catastali e delle tasse sulle concession governative. (Fonte FiscoeTasse)
Leggi anche: Crolla un ponte in provincia di Siena: da tempo era stato lanciato l’allarme.
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo