Napoli, controlli rafforzati nel weekend in tutta la città. La decisione del prefetto

di redazione
2 mesi fa
7 Maggio 2021

Nel weekend maggiori controlli da parte delle forze di polizia e della Polizia municipale a Napoli. Saranno comprese, tra l’altro, le vie d’accesso che conducono alle spiagge e alle scogliere.

Napoli, maggiori controlli nel weekend

E’ quanto deciso nel Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica dell’area metropolitana di Napoli, presieduto questa mattina dal prefetto di Napoli Marco Valentini e al quale hanno partecipato i procuratori di Napoli e di Napoli Nord, l’assessore al Patrimonio del Comune di Napoli, i vertici provinciali delle forze dell’ordine, il vicecomandante dei Vigili del Fuoco e il comandante della Polizia locale.

Spiagge e scogliere, controlli rafforzati

Per il fine settimana, pianificati i controlli per il contrasto alla diffusione del virus da Covid-19 con la previsione di un ulteriore rafforzamento dei servizi di vigilanza da parte delle forze di polizia e polizia locale, secondo i modelli operativi già sperimentati nello scorso weekend, anche con riferimento alle vie d’accesso che conducono alle spiagge e alle scogliere.

Riservando altresì particolare attenzione alla verifica del rispetto da parte degli esercenti degli orari di chiusura dettati dalla normativa per il contenimento del contagio, specie presso le aree del Lungomare e le altre zone della movida cittadina.

Inoltre, anche a seguito di incontri del prefetto con alcune realtà associative, sono stati disposti mirati servizi in alcune aree critiche, anche con il supporto dei dispositivi tecnologici di videosorveglianza.

Nel corso della riunione esaminata la situazione dell’ordine e della sicurezza pubblica nel capoluogo e nell’area metropolitana di Napoli; particolare il riferimento ad alcune aree cittadine in cui si sono registrati episodi criminosi di particolare rilevanza, disponendo al riguardo mirati servizi straordinari.

Inoltre, fatto il punto sulle attività in corso di rimozione di manufatti celebrativi abusivi dedicati ad esponenti della criminalità organizzata.

Nei prossimi giorni proseguiranno le azioni di demolizione o di cancellazione, nonché di aggiornato monitoraggio sul territorio dell’intera area metropolitana. (Fonte: Adn Kronos)
Leggi anche Napoli: è morta Gilda Rosati, la storica cassiera della caffetteria Gambrinus
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo