Da domani quasi tutti in giallo, Draghi: “Voglio riaprire, ma usando la testa”

di Irene Viturri
2 mesi fa
9 Maggio 2021

L’Italia potrebbe presto varare nuove aperture se i dati incoraggianti di questi giorni consolideranno la tendenza.

Il premier Mario Draghi

Da Oporto, ribadisce la volontà del governo di “riaprire ma farlo con la testa”. Bisogna “calcolare bene il rischio – aggiunge – i dati sono abbastanza incoraggianti.

Se l’andamento dovesse continuare in questa direzione, la cabina di regia procederà ad altre riaperture”.

Il presidente del Consiglio Draghi

Evidenzia poi come “la mossa di Joe Biden” sul tema dei brevetti dei vaccini anti-Covid abbia “aperto una porta.

Che questa sia una massa tattica, diplomatica degli Stati Uniti per battere la politica del vaccino di Russia e Cina, non lo credo”. La proposta del presidente americano “ha aperto una porta, poi vedremo. C’è chi protegge la sacralità del brevetto e chi è più aperto”.

Sulle riaperture bisogna “calcolare bene il rischio. I dati sono abbastanza incoraggianti e se l’andamento dovesse continuare in questa direzione, la Cabina di regia procederà ad altre riaperture. E’ importante essere graduali, anche per capire quali riaperture avranno piu’ effetto sui contagi e quali meno”, prosegue Draghi.

La Commissione europea

Ha approvato un contratto per 900 milioni di dosi garantite più 900 milioni di opzioni con Pfizer-BioNTech per il 2021-2023.

Da lunedì nessuna Regione sarà in area rossa

Passano in arancione Sicilia, Sardegna e Valle d’Aosta, e tutte le altre Regioni e PPAA saranno in giallo, secondo le nuove ordinanze del ministro Speranza, sulla base dei dati della cabina di regia.

Il ministro riapre anche le visite nelle Rsa dietro la presentazione di un green pass.

Secondo l’ultimo report del ministero della Salute i nuovi contagi sono 10.176 a fronte di 338.436 tamponi (il tasso di positività è al 3%).

I decessi sono 224. Calano ancora le terapie intensive (-42) e i ricoveri ordinari (-532).
Leggi anche: Luana è morta sul colpo. L’autopsia: “schiacciata dal rullo e trascinata via. Non poteva salvarsi”. Si decide per l’affido del figlio
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo