De Luca non si guarda indietro e continua con le isole. “Dopo Capri, Costiera Sorrentina e Amalfitana”

di Rosaria Claudia Romano
2 mesi fa
9 Maggio 2021

In diretta a “Mezz’ora in più” su Rai 3, il Governatore della Campania Vincenzo De Luca sottolinea come dopo Capri di andrà avanti con Costiera Sorrentina e Amalfitana.

Le isole di De Luca

“Le isole Covid-free? Abbiamo preso una decisione di buon senso, di tutela sanitaria delle isole, che sono territori più a rischio, ma abbiamo fatto anche una valutazione relativa al comparto economico, quello turistico-alberghiero. Era chiaro che se saltava maggio, saltava la stagione estiva. E dunque, al di là degli orientamenti del governo e del Commissario all’emergenza Covid, abbiamo ritenuto di andare avanti sulla nostra scelta, e cioè immunizzare le isole”.

Dice così, il Presidente della Campania, Vincenzo De Luca, a ‘Mezz’ora in Più’ su Rai3. “Ovviamente sappiamo che Capri è un brand mondiale, e dunque era indispensabile dare una accelerata straordinaria – aggiunge -. Adesso proseguiremo nella Costiera Sorrentina, Amalfitana, Cilentana, Campi Flegrei, vogliamo fare una cosa ragionevole”.

De Luca, dosi in meno per la Campania

“A gennaio abbiamo deciso tutti insieme come Regioni di inviare più dosi in quelle con una popolazione più anziana, con l’intesa che ad aprile si recuperassero le dosi in men. Il generale Figliuolo poi, insediandosi, ha detto “un cittadino un vaccino”. Ma questo criterio non e’ stato seguito. Ad aprile non abbiamo recuperato le 200mila dosi.

E’ grave perché lede un diritto e pesa su una regione con più la alta densità abitativa.

Abbiamo rispetto per Figliolo, ma dobbiamo garantire i diritti di tutti. Ad oggi siamo a meno 194mila dosi”. Lo ribadisce, a ‘Mezz’ora in più’, il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca.

“Facciamo bene ad immunizzare Cortina”

“Noi abbiamo seguito rigorosamente le priorità, abbiamo vaccinato le categorie a rischio. Dopo abbiamo deciso di muoverci su due piani: oltre le fasce di età, parallelamente i comparti economici. Non è che possiamo aspettare di completare tutte le fasce di età, arrivare ai 40enni e 30enni per cominciare con i settori economici”.

Aggiunge il Presidente: “Io credo che facciamo bene ad immunizzare anche Cortina, facciamolo subito, prima di ogni cosa. Bisogna fare delle scelte di priorità e assumersi la responsabilità”. “Noi procederemo con la vaccinazione di massa nelle aree turistiche, in questo caso anche per ragioni di tutela sanitaria perché arriveranno migliaia di persone”.
Leggi anche:Dal 15 maggio il Governo cambia tutto. Dal coprifuoco alla quarantena: il calendario
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo