Draghi alla Camera: “Sui matrimoni serve pazienza. Nessuno sarà lasciato solo”

di Irene Viturri
1 mese fa
12 Maggio 2021

Il Presidente del Consiglio Draghi risponde alla Camera ad alcune interrogazioni su vari temi: dal riavvio del settore del wedding, alla possibile rimodulazione o cancellazione del coprifuoco, fino ai brevetti sui vaccini e alla questione migranti.

Draghi – Il riavvio del settore del wedding e del turismo

La rimodulazione o cancellazione del coprifuoco, la campagna vaccinale, la questione migranti, la sicurezza sul lavoro e la vicenda che vedrebbe coinvolto il sottosegretario Claudio Durigon: sono diversi i temi affrontati nel primo question time del presidente del Consiglio Mario Draghi, in corso nell’aula della Camera dei deputati

Draghi – La ripartenza dei matrimoni

“Capisco la preoccupazione di chi si accinge a sposarsi. Il festeggiamento è un desiderio che abbiamo avuto tutti, ma è fondamentale avere pazienza per evitare che un’occasione di gioia e spensieratezza si trasformi in un potenziale rischio per i partecipanti”. Queste le parole di Draghi sulla ripartenza dei matrimoni.

“Il tema del weeding – spiega il presidente del Consiglio – sarà argomento della prossima cabina di regia”, prevista per lunedì 17 maggio, “e sarà l’occasione per dare maggiori certezze a un comparto che ha subito danni significativi.

Il governo è attento a conciliare economia e salute e i matrimoni, in quanto luoghi di agggregazione, possono favorire i contagi. Serve un un approccio graduale a seconda dell’andamento epidemiologico”.

“La prima iniziativa è lo sforzo che il governo fa per il rapido completamento della campagna vaccinale. Tra fine giugno e inizio luglio avremo vaccinato con almeno una dose tutti i fragili e gli over 60”.

Covid e turismo, Green Pass Italia: come funziona e come ottenerlo

Draghi ha spiegato che l’obiettivo del governo “è riaprire al più presto l’Italia al turismo, nostro e straniero”. La pandemia di coronavirus “ha avuto sugli operatori turistici effetti economici ingenti, e siamo all’opera per farli ripartire quanto prima e con la massima sicurezza.

La prima iniziativa è lo sforzo che il governo fa per il rapido completamento della campagna vaccinale. Tra fine giugno e inizio luglio avremo vaccinato con almeno una dose tutti i fragili e gli over 60”, ha detto.

Sugli interventi futuri per il turismo, il presidente del Consiglio evidenzia come il Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr) includa “fondi integrati per circa 9 miliardi per sostenere la competitività delle imprese turistiche”.

È previsto inoltre “lo stanziamento di 500 milioni di euro per aprire cento nuovi siti culturali” e altri “14 milioni di euro per costituire un digital hub del turismo”.
Leggi anche Impatto violento in strada, Pasquale e Chiara sono i due fidanzati morti nell’incidente: “Salite al cielo prendendovi la mano”
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo