Caso Denise Pipitone, si riaccende la speranza. L’avvocato svela il contenuto della lettera anonima: “Un fatto interessante”

di Rosaria Claudia Romano
1 mese fa
14 Maggio 2021

Si ritorna a parlare della piccola Denise Pipitone, la bambina scomparsa da Mazara Del Vallo in quel lontano 2004. Sotto i riflettori c’è al momento una lettera anonima che è pare essere stata inviata allo studio legale di Giacomo Frazzitta, l’avvocato di Piera Maggio.

Lo stesso Giacomo Frazzitta, avvocato di Piera Maggio, svela a ‘Storie italiane’ alcuni dei dettagli contenuti nella lettera anonima.

Denise e la lettera anonima

Più specificatamente l’avvocato sostiene che la lettera  “introduce elementi interessanti che sono stati da noi in parte riscontrati”.

Frazzitta aggiunge : “L’oggetto della lettera, che non riferirò, non è un oggetto negativo. Non si parla di un luogo o di qualcosa di negativo, nel senso più atroce del termine. Più di un luogo, racconta di un fatto“.

Il legale della famiglia Maggio, spiega inoltre che la lettera “racconta di un fatto interessante, un pezzo del puzzle, seppur dai contorni da definire, interessante. Ci dà un elemento a noi totalmente sconosciuto. Non si tratta di un luogo, ma di un fatto”.

Denise, mamma Piera lancia un appello sui social

Piera Maggio, la madre di Denise a poche ore dalla lettera decide di lanciare un appello sui social. Le parole di Piera Maggio: “Per favore, dopo 17 anni, date voce ai tanti silenzi. Mi rivolgo alla persona della lettera anonima inviata al mio legale. Le chiedo di farsi sentire, nei modi che lei ritenga opportuno. Faccia in modo di mettere fine a tutto questo dolore. Non solo noi, è l’Italia intera che glielo chiede”.

Anche lo stesso Giacomo Frazzitta aveva lanciato un appello molto simile a quello di Mamma Piera.

Chi l’ha Visto, l’appello alla verità

Nella scorsa puntata di Chi L’ha Visto l’avvocato della famiglia di Denise aveva detto: “Lo ringraziamo per il suo senso civico ma chiediamo un ulteriore sforzo. È importante che si faccia sentire in qualche modo”.

Un discorso poi ribadito sui social: “Ci rivolgiamo a quella persona che dopo 17 anni ha avuto il coraggio e il senso civico di inviare una lettera anonima al mio studio legale, dando informazioni nuove. Ti invitiamo a fare un altro passo, nella massima riservatezza. Fatti sentire” (Fonte VirgilioNotizie)
Leggi anche: Maltempo, scatta l’allerta. L’avviso del Comune di Napoli: le zone a rischio
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo