Bill Gates, la caduta del magnate fa tremare l’impero Microsoft

di Redazione2
3 settimane fa
31 Maggio 2021

Sono bastate due settimane per il magnate Bill Gates per passare da superstar della rivoluzione digitale alla triste caricatura di un cattivo da fumetto Marvel.

Il miliardario fondatore dell’impero Microsoft è diventato famoso negli ultimi anni per le immagini che lo ritraevano come il tranquillo vicino della porta affianco.

Il bravo papà che porta i figli a scuola, guarda Modern Family sul divano e ha un gusto del vestire simile a quello di Ned Flanders.

Dietro la maschera social

Tuttavia, a molti non era sfuggito la sua abilità di proiettare l’immagine di una persona tranquilla, un nerd imbranato, invece di quella di capo d’azienda assetato di potere.

Dopotutto, è difficile immaginare un timido programmatore impacciato alla guida di un colosso multinazionale.

Al riguardo, basti pensare che mentre Mark Zuckerberg portava ancora il pannolino, Bill Gates era già uno squalo maturo, abituato a copiare le nuove tecnologie della rivale Apple di Steve Jobs senza alcun rimorso.

Quelli erano i ruggenti anni ’80 e si trattava solo di affari, dicevano i suoi ammiratori.

La vita privata è un’altra cosa. Si può essere se stessi senza paura di mostrarsi deboli di fronte alla concorrenza.

Allora quando esattamente l’immagine bonaria di Bill Gates ha cominciato davvero ad incrinarsi?

Lo scandalo Jeffrey Epstein

Secondo il Wall Street Journal, Melinda Gates ed i membri del consiglio di amministrazione della Microsoft hanno cominciato a prendere le distanze dal magnate quando lo scandalo Jeffrey Epstein è esploso nel 2019.

Bill Gates faceva parte del circolo ristretto di amicizie del finanziere miliardario accusato di sfruttamento della prostituzione minorile.

Una volta rese note le accuse a Jeffrey Epstein, il fango ha colpito tutti i suoi amici, Bill Gates incluso.

Il finanziere decaduto non ha mai nominato i suoi complici.

Ed è difficile che possa farlo adesso, dato che è morto in carcere in circostanze misteriose.

La resa dei conti

Lo specchio social del fondatore di Microsoft sembrava aver retto il colpo nonostante la sua amicizia con Jeffrey Epstein.

Tuttavia, l’annuncio del suo divorzio con Melinda lo scorso 4 Maggio ha gettato una nuova ombra sul miliardario americano.

L’annuncio è stato seguito poco dopo dalla notizia dell’inchiesta per rapporti sessuali con una sua dipendente.

I fatti sarebbero avvenuti circa dieci anni fa, quando Bill Gates dirigeva Microsoft in piena autonomia.

La rete comincia a stringersi intorno allo squalo della Silicon Valley.

Nonostante Microsoft sia cresciuta al punto da essere considerata un’entità indipendente rispetto al suo fondatore, è prevedibile una forte volatilità sui prezzi delle azioni del colosso americano durante il periodo estivo.
Leggi anche: Denise “È in Ecuador”. Ora è finita sul serio. C’è la foto anche sui social: la somiglianza è impressionante
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo