Connect with us

campania

Papà orco, abusa della figlia di 6 anni davanti agli occhi del fratello: “Guarda come si fa”. L’orrore nel Casertano

Pubblicato

il

papà

Un uomo, il papà orco di 52 anni della provincia di Caserta e’ stato arrestato dagli agenti del Commissariato di Santa Maria Capua Vetere per violenza sessuale nei confronti della figlia minorenne, di cui avrebbe abusato fin da quando aveva 6 anni.

L’uomo, il papà orco, deve rispondere anche di violenza sessuale nei confronti di un’altra ragazzina, all’epoca dei fatti fidanzata del figlio.

Le indagini sul papà orco

Hanno ricostruito le condotte ripetute nel tempo da parte del papà orco, iniziando dagli abusi ai danni della figlia minore nei confronti della quale avrebbe compiuto atti sessuali in casa anche alla presenza di un altro fratellino; poi avrebbe approfittato della fidanzata del figlio, all’epoca 14enne, che aveva da poco perso il padre.

Approfittando di questa situazione, l’avrebbe circuita a subire ripetuti atti sessuali. Inoltre sono emerse i continui comportamenti aggressivi sia fisici che verbali dell’uomo nei confronti della moglie e dei figli, per questo responsabile anche di maltrattamenti in famiglia. L’uomo e’ stato portato nel carcere di Santa Maria Capua Vetere.

Papà orco – Roma: ha un malore improvviso in strada, si accascia a terra e muore. I passanti coprono il corpo con gli ombrelli

ROMA. Dramma in strada a Roma. Poco dopo l’ora di pranzo in Via Nocera Umbra, un uomo ha accusato un malore improvviso ed è morto accasciandosi a terra.

Il dramma a Roma

Il fatto si è verificato ieri, 11 maggio, intorno alle 14. Sul posto è intervenuta la Polizia di Stato. A causa del maltempo, il corpo è stato tenuto riparato dagli ombrelli da alcune persone che erano presenti sul posto in attesa dell’arrivo del magistrato di turno.

L’uomo aveva solo 48 anni. Stando a quanto emerso da una prima ricostruzione, a causare il decesso dell’uomo è stato un arresto cardiocircolatorio. Fonte: Corriere della Città
Foto: Pagina Facebook Roma Fa Schifo

Napoli, improvvisa esplosione nel quartiere durante la notte. Forze dell’ordine sul posto

NAPOLI. Un boato improvviso poi l’arrivo delle forze dell’ordine. Attivi di paura in via Esopo, nel quartiere Ponticelli di Napoli. Ieri sera, intorno alle 23, una bomba carta è esplosa improvvisamente.

L’esplosione nel quartiere a Napoli

Secondo una prima ricostruzione, l’ordigno sarebbe stato lanciato dal cavalcavia della SS 162 dir. Attimi di terrore tra i residenti del quartiere.

A riportarlo è Internapoli. E’ accaduto nel rione Incis, quartiere dello storico clan De Martino. Gli inquirenti ritengono che sia in atto una guerra di camorra.

Lo testimoniano per tutti i fatti che stanno accadendo di recente nello stesso rione. L’eplosione ha coinvolto anche alcune auto che erano parcheggiate in strada.

I fatti si sono verificati appena 24 ore dopo quella di un altro ordigno che, in via Pacioli, aveva distrutto l’auto di un moto pregiudicato del posto. Le forze dell’ordine hanno avviato le indagini.
Leggi anche Impatto violento in strada, Pasquale e Chiara sono i due fidanzati morti nell’incidente: “Salite al cielo prendendovi la mano”
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo

Advertisement

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)