Fondazione Modena Arti Visive esplora il mondo dell’Europeo di Calcio in una grande mostra

di Emanuele Castellano
3 settimane fa
3 Giugno 2021

Fondazione Modena Arti Visive – Si ricomincia così, con un nuovo grande progetto espositivo.

Si riparte dunque con il calcio e la fotografia, aprendo in questo modo la stagione delle mostre promosse da Fondazione Modena Arti Visive (Fmav).

Un ente sempre all’insegna dell’arte, della sperimentazione, della storia e della creatività contemporanea.

Il primo, doppio, appuntamento è previsto dal 4 giugno al 22 agosto con due esposizioni a Palazzo Santa Margherita.

Al Museo della Figurina, che fa parte della stessa fondazione ecco: ‘Eurogol. 60 anni di Europei in figurina’, a cura di Marco Ferrero e Francesca Fontana.

Un’ idea nata in occasione del Campionato Europeo di calcio, in stretto legame con la raccolta personale di Gianni Bellini;

quest’ultimo considerato uno dei più grandi collezionisti di album di figurine dedicate al calcio.

Stesse date per ‘Did you have a nice day?’, personale di Marco Scozzaro, artista e fotografo formatosi a Modena e oggi residente a New York;

nella mostra, a cura di Luca Panaro, i suoi scatti dialogano con quelli di altri autori o con immagini iconiche della cultura modenese.

Alcune delle quali custodite negli archivi Fmav.

Fondazione Modena – Si prosegue il 18 giugno alla Palazzina dei Giardini con la mostra ‘Luca Maria Patella.

Fotografia & extra media – utile ti sia!’, dedicata ad un protagonista ed innovatore della scena dell’arte italiana attivo dagli anni ’60.

Dal 9 luglio, negli spazi di Palazzo Santa Margherita, ‘Broken Secrets’, mostra nata nell’alveo del progetto europeo Parallel-European?Photo?Based Platform.

Una grande piattaforma per artisti e curatori con focus sulla fotografia, volta a promuovere “una connessione fluida e funzionale” tra questi.

Infine il 16 luglio apre al Mata la mostra ‘Pamela Breda.The Quintessence’, un progetto della giovane artista italiana tra arte e scienza.

Essa racconterà attraverso video, fotografia, materiale d’archivio ed installazioni site-specific, gli spazi ed i laboratori finalizzati allo studio delle leggi fondamentali dell’universo, dal microcosmo della fisica quantistica al macrocosmo del multiverso. Tutte le mostre saranno aperte fino al 22 agosto.
Leggi anche: Turismo: ricomincia a vivere l’isola di Capri. E riapre la Grotta Azzurra
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo