Campania: Inaugurato il Museo del Parco Nazionale del Vesuvio

di Emanuele Castellano
2 settimane fa
9 Giugno 2021

Campania – Nasce il nuovo Museo del Parco Nazionale del Vesuvio,  fortemente voluto in questi anni dalla Regione Campania.

Esso è stato inaugurato a Boscoreale alla presenza del Presidente Vincenzo De Luca, del Presidente dell’ Ente Parco Nazionale del Vesuvio Agostino Casillo;

del Presidente della Fondazione Cives/MAV Luigi Vicinanza, del Direttore dell’Osservatorio Vesuviano dell’INGV Francesca Bianco;

del Sindaco del Comune di Boscoreale Antonio Diplomatico.

La struttura vuole connettersi e fare rete con altre strutture museali del territorio vesuviano: lo stesso Antiquarium di Boscoreale, poi cratere del Vesuvio, scavi di Pompei ed Ercolano e sede museale dell’Osservatorio Vesuviano.

Museo del Parco Nazionale del Vesuvio – Una strettissima coesione per tutto il territorio archeologico e naturalistico in Campania

La Gestione è stata affidata alla Fondazione Cives/MAV di Ercolano che già si occupa del museo virtuale nei pressi dell’area archeologica di Ercolano.

Il nuovo Museo del Parco Nazionale del Vesuvio di Villa Regina a Boscoreale, si articola in complesso di edifici: un Polo Espositivo, un Auditorium e un’Arena all’aperto.

Il Polo Espositivo ospita il Museo del Parco Nazionale del Vesuvio e un Centro Multimediale, oltre ad un bookshop e alla sede operativa del Reparto Carabinieri Parco di Boscoreale.

Il Museo del Parco, composto da tre grandi sale collegate da due brevi corridoi, è allestito con pannelli illustrativi, apparecchiature multimediali, teche espositive, diorami, video e giochi interattivi ed altri elementi di grande importanza didattica e comunicativa.

Fanno parte di questo allestimento anche quattro aiuole, che rappresentano alcuni tra i principali sistemi ambientali vesuviani.

Queste le strutture nello specifico del Museo del Parco Nazionale del Vesuvio

Il Centro Multimediale comprende quattro ambienti, entro i quali si snoda un percorso fatto di pannelli ed installazioni multimediali.

Elementi che descrivono alcuni aspetti della vita ed dell’alimentazione nell’area vesuviana prima del 79 d.C.

L’Auditorium ha una superficie complessiva di circa 1.300 mq, con una platea capace di ospitare 324 spettatori.

L’Arena Scoperta invece posta tra l’Auditorium e il Polo Espositivo, può ospitare fino a 350 spettatori, ed è anche attrezzata con un proiettore e uno schermo motorizzato per proiezioni serali.

Queste le parole del presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca

«Il Museo del Parco Nazionale del Vesuvio, insieme al MAV, altro gioiello del territorio, deve essere uno dei punti di forza del rilancio turistico e culturale della nostra regione

Nell’arco di 10 km abbiamo la concentrazione più alta al mondo di beni archeologici.

Se tutto quello che abbiamo qui fosse stato in Francia o in Germania avrebbero costruito qualcosa di inimmaginabile tra Pompei, Ercolano, Boscoreale;

Torre del Greco, Portici.

Un po’ più su, Campi Flegrei, Baia, la città sommersa. Abbiamo cose uniche al mondo che non siamo stati capaci di valorizzare fino in fondo.

Lo sviluppo del settore “turismo” non è né semplice, né veloce e prevede che tanti fattori confluiscano sull’ottima riuscita dell’impresa.

Il museo che inauguriamo questa mattina non è un intervento isolato;

è un pezzo di un grande piano di rilancio culturale, turistico, ambientale, economico di tutta l’area vesuviana».
Leggi anche: Napoli: Arte Contemporanea: si presenta “Materia Viva” nel giorno dei DAMP a Capodimonte
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo