“Quale sovranità per i popoli italiani nell’epoca del Grande Reset?”

di Irene Viturri
2 settimane fa
10 Giugno 2021

La Sovranità – Una delle peculiarità del Thik Tank “Il Talebano” è il suo spirito rivoluzionario conservatore. Rivoluzionario perchè prova ad uscire dagli schemi con il suo linguaggio provocatorio; Conservatore perché non abiura il suo tenace legame con i valori Tradizionali.

A partire da questa prospettiva, il Think Tank più provocatorio del web lancia in una sfida eretica: quale il destino della sovranità di un Popolo che vuole ancora definirsi Nazione?

Nell’epoca del Grande Reset, con l’avanzata postdemocrarica della biopolitica, dell’atomizzato distanziamento sociale perché parlare di Sovranità o, addirittura, di Popoli italiani? Quanto le Italie dei Campanili, un caleidoscopio di lingue ed emozione, trova la sua sintesi in una organizzazione politica federale?

Incisivo sulla scena nazionale, poi, un Sud Identitario e neomeridionalista: la narrazione di un Mezzogiorno che vive di Sole, Tarantella e Mandolino è stata poi veritiera? Oltre la Pizza Napolitana (non a caso una vocale fuori dal “coro”) e la Cassa del Mezzogiorno ha una storia millenaria narrata da “angolazioni di circostanza”?

Quale, ancora, il destino dell’Europa secondo l’attuale narrazione? Interrogativi, tutti, che vanno oltre la retorica.

Entusiasmante sarà lo sviluppo degli stessi durante il confronto ospitato dal quotidiano 41esimoparallelo – da Napoli a New York dal titolo

“Quale sovranità per i popoli italiani nell’epoca del Grande Reset?”.

Moderato dal prof. Paolo Guidone, avvocato, colto umanista e patriota del Sud, si confronteranno il prof. Andrea Rognoni eclettico protagonista dell’identitarismo a sfondo leghista e autore di un ponderoso saggio di metapolitica e filosofia politica sul Carroccio, il prof. Gennaro De Crescenzo guru dei neoborbonici e protagonista del revisionismo risorgimentale, il sociologo e leader del Talebano dott.

E ancora

Fabrizio Fratus protagonista dello sviluppo di un nuovo paradigma della vita comunitaria che parte dal pensiero aristotelico in cui la famiglia è il centro della comunità.

Sovranità, identità dei popoli, biopolitica, modernità liquida

Saranno i grandi temi su cui i veri patrioti non abdicano, costruendo trincee e laboratori per un Europa dei Popoli.
Tale spirito con cui gli ospiti, grandi intellettuali diversi per formazione, si confronteranno su questi temi.

Il Desiderio?

Risvegliare i Popoli dal torpore facendo il punto sui problemi vecchi e nuovi dell’ Italia. Il leitmotiv proverà a rivoluzionare gli schemi, ma non per puro sensazionalismo, pur non abbandonando il solco della Tradizione.

L’esito del dibattito non è certo scontato

Abbandoniamo l’abito di chi crede al ruolo, imposto, di spettatore inerme di un declino scritto da forze oscure. Non siamo utopisti ma realizzare l’Impossibile può diventare Realtà. Vi aspettiamo.
Leggi anche: Matteo Cecconi beve il veleno durante la Dad e si suicida a 18 anni. Dieci ragazzi online gli dicevano: “Vai e trova la pace”. L’ultima lettera ai genitori: “Voi non avete colpe”
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo