Connect with us

attualità

De Luca: “Green Pass obbligatorio? Non vedo attentati alla libertà”

Pubblicato

il

De Luca

Arriva puntuale la diretta del Venerdì del governatore della Campania, Vincenzo de Luca che dopo un pensiero sul terribile incidente di Capri di Ieri ha parlato di Vaccini e Green Pass obbligatorio in Italia.

Queste le parole del presidente: “Oggi in Italia è obbligatoria la vaccinazione per il personale sanitario, giustamente.

In Campania invece non si pone il problema per il personale scolastico perché tutto il personale è ormai immunizzato.”

Oltre che a scuola e negli ospedali si parla anche di immunizzare il personale di fabbriche e luoghi di produttività

Continua così De Luca: “Coinvolgere le organizzazioni sindacali per vaccinare anche sui luoghi di lavoro, non vedo dunque attentati alla libertà.

Dobbiamo tutelare chi rischia di contagiarsi, dare servizi in più a chi dimostra di essere responsabili.”

Si parla inoltre della validità della card vaccinale della Regione Campania, continua così De Luca che spiega nel dettaglio la differenza col Green Pass

“In Campania abbiamo la card per chi ha fatto la seconda dose già da quattro mesi, avranno lo stesso valore della green card Nazionale.

Per quel che riguarda la green card nazionale non fa altro che certificare le informazioni che le regioni trasmettono a Roma dalle Regioni.

Per questa ragione la carta distribuita dalla regione Campania ha la stessa valenza di quella Nazionale.

La card della Campania è inoltre più veloce rispetto a quella Nazionale soprattutto per chi non ha familiarità con i computer.”

Adesso continueremo con la campagna di vaccinazione, abbiamo rilevato una ripresa in questa campagna per la prima dose che si era “rilassata”.

La priorità oggi è completare la vaccinazione per la popolazione studentesca sotto i 18 anni, solo con Pfizer e Moderna, sono vaccini sicuri.

Fare questo per mandare a scuola in presenza le ragazze e i ragazzi, se non si raggiungerà l’immunità di gregge si ritornerà alla didattica a distanza.

Utilizziamo queste settimane, e utilizziamo al massimo l’ultima settimana di agosto, perché l’obbiettivo è tornare a scuola, tutti in presenza.

Ed è ciò che faremo, anche a costo di spostare l’inizio dell’anno scolastico di qualche settimana.

Abbiamo preso anche altre decisioni: abbiamo inasprito i controlli a Capodichino e alle Stazioni ferroviarie principali.
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)