Connect with us

campania

De Luca torna all’attacco e ironizza su Grillo e Conte: «Che commozione, ora finalmente possiamo dormire tranquilli»

Pubblicato

il

De Luca

De Luca torna all’attacco e soprattutto a schernire i politici a livello nazionale con la sua immancabile ironia.

“Non posso non sottolineare l’importanza di un evento a cui abbiamo assistito in queste ore. So che tanti non dormivano la notte pensando al conflitto Grillo-Conte.

È arrivata una foto che ha portato serenità nelle famiglie. Conte e Grillo, riuniti a Marina di Bibbona, in un ristorante di villa Corallina, accomunati in quadretto a metà tra bucolico e gastronomico”.

Scherza così in una diretta Facebook il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, parlando della pace fatta tra il fondatore e il futuro capo politico del Movimento 5 Stelle.

“Che commozione, ho visto Grillo con la camicia hawaiana e Conte con la t-shirt da ‘cioè’, i sedicenni che ci mettono un ‘cioè’ ogni dieci secondi quando parlano. Dopo sei, sette mesi di tormenti e tormentoni, pare che questa vicenda si vada concludendo almeno per le prossime 48 ore.

Mi sono sentito consolato e rasserenato. Quello che mi colpisce dei rivoluzionari è che soffrono sempre nelle ville, nelle ville si soffre meglio.

Dunque anche in questo caso abbiamo letto che hanno ripreso a parlare di Italia tra una inzuppata di crostino nel brodino di caciucco e un boccone di spigola. C’è speranza per tutti ora, si sono messi d’accordo”.

E ancora aggiunge De Luca

Soffrono sempre nelle ville, anche in questo caso abbiamo letto sui giornali hanno ripreso a parlare dei problemi dell’Italia tra un crostino e un boccone di spigola. C’è speranza aper tutti quanti noi. Si sono messi d’accordo”.

Così ironizza il presidente della Regione della Campania in merito all’accordo finalmente raggiunto tra Conte e Grillo. E ancora aggiunge: “Mentre i due duellanti ci rasserenano parliamo di cose meno importanti”.

Covid

Entro il 20 luglio noi arriviamo a sei milioni di vaccinazioni e a 2600mila di seconde dosi nell’ambito del,e seconde dosi. Entro il 31 luglio 3milioni di seconde dosi: ovvero immunizzati.

L’obiettivo è puntare entro settembre ad avere 4milioni di immunizzati. 4.600 nella prima decade di ottobre. Ieri abbiamo avuto un risultato importante 66mila vaccinazioni.

Maggio e giugno noi meno vaccini rispetto a tutta Italia. In termini assoluti avrebbero dovuto ministero e commissario inviare per tempo i vaccini perchè noi Regione a più ampia densità abitativa. Nessun lavoro di prevenzione. Se torna la zona gialla solo colpa di questi signori.

Ad oggi è vero che abbiamo un numero elevato di positivi ma la nostra situazione in merito ai letti occupati è assolutamente sotto controllo.
Leggi anche Perugia, bambino di 5 anni trovato morto in piscina. La tragedia al centro estivo
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo

Advertisement

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)