Connect with us

ambiente

Vasto incendio in Sardegna, i roghi attaccano le case nell’Oristanese: evacuazione e Canadair in azione

Pubblicato

il

Fuoco e fiamme Sardegna

Fuoco e fiamme – Giornata da bollino nero per la Sardegna con un vasto incendio scoppiato nel pomeriggio sul Montiferru, nell’Oristanese.

Rogo che poi si è avvicinato pericolosamente alle abitazioni di Santu Lussurgiu.

Alcune case sono state già evacuate per precauzione, mentre altri cittadini le stanno lasciando autonomamente.

Tutta la zona è coperta da una coltre di fumo irrespirabile oltre che da fuoco e fiamme

Da diverse ore il Corpo forestale, la Protezione civile, i vigili del fuoco e i volontari con numerose squadre a terra stanno cercando di arginare il fuoco.

Esso si è sviluppato inizialmente tra le campagne tra Bonarcado e Santu Lussurgiu, per poi propagarsi velocemente spinto dal vento e dalle alte temperature.

Attualmente stanno operando quattro elicotteri della flotta regionale, a cui si sono affiancati il Super Puma, il mezzo aereo dei vigili del fuoco e ben quattro Canadair che stanno lanciando bombe d’acqua sulla zona, cercando di evitare che il fuoco raggiunga le case.

Alcune abitazioni sono state evacuate anche a Cabras, sempre nell’Oristanese, anche in questo caso sono dovuti intervenire i mezzi aerei della flotta regionale.

Alcune abitazioni sono state annerite dal fuoco.

Incendio anche ad Arzana dove le fiamme stanno lambendo una pineta e le squadre a terra e un elicottero della flotta regionale stanno cercando di arginarle.

Queste intanto le parole di Diego Loi, consigliere regionale della Sardegna con i Progressisti:

“Un disastro. E abbiamo paura del peggio. Serve il dispiegamento massimo di tutti i mezzi, per evitare danni irreparabili”.

L’incendio è partito nella tarda mattinata dalle vicine campagne di Bonarcado, sempre nell’Oristanese, dove già nei giorni scorsi si erano registrati alcuni focolai, tanto che da stamattina stavano operando di nuovo le squadre antincendio.

In poche ore le fiamme hanno incenerito decine di ettari di boschi.

Ora il rogo minaccia il paese e avanza verso la parte alta della montagna e punta Badde Urbara, importante snodo della rete di telecomunicazione della Sardegna, dove si trovano gli impianti radiotelevisi, quelli delle forze dell’ordine e della Protezione civile.

Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)