Connect with us

cronaca

Palermo, stroncata da un malore improvviso mentre fa la doccia: è Carolina Palizzolo, aveva 27 anni. Intera comunità sconvolta

Pubblicato

il

Palermo morta Carolina Palazzolo

PALERMO. Un malore improvviso mentre fa la doccia e Carolina muore nel bagno di casa. Una tragedia che ha sconvolto tutti, dalla famiglia all’intera comunità.

Un malore improvviso mentre stava facendo la doccia è stato fatale a Carolina Palizzolo, 27 anni, figlia di un noto professore universitario. Una notizia che ha sconvolto la famiglia, gli amici e l’intero mondo accademico.

Palermo – La vittima

La giovane è morta all’interno della sua abitazione sembrerebbe per un aneurisma cerebrale. Tutto è avvenuto in pochi attimi.

Secondo quanto si apprende, era appena rientrata da un allenamento e si è sentita male sotto la doccia perdendo conoscenza. Immediati sono stati soccorsi e lunghi i tentativi di rianimazione, ma non c’è stato nulla da fare.

Palermo – Chi era Carolina

Dopo il diploma al liceo scientifico Cannizzaro, Carolina ha frequentato il dipartimento di Matematica dell’Unipa conseguendo la laurea.

In passato ha anche frequentato l’Università di Granada. Da qualche tempo lavorava in Spagna. I funerali di Carolina Palizzolo si terranno domani alle 10,30 nella chiesa del Roosvelt, all’Addaura, non lontano da dove abitava e da dove si è verificata la tragedia.(PalermoToday)

Da Palermo a Treviso, altro dramma. Scivola e finisce nella cisterna. Mirco muore soffocato a 45 anni nell’azienda vinicola del padre. Era il figlio del re del Prosecco

TREVISO. Ancora un dramma sul lavoro. Questa volta la vittima è Mirco, il figlio del re del Prosecco, così come lo chiamano tutti in città.

L’incidente

Un infortunio sul lavoro ieri pomeriggio, 23 luglio, a Col San Martino di Farra di Soligo. Mirco Merotto, 45 anni, è morto mentre stava lavorando nell’azienda vinicola di famiglia.

La vittima

Come riporta il Gazzettino, sarebbe deceduta per asfissia, inutili i soccorsi non c’è stato nulla da fare per strapparlo alla morte. L’infortunio è avvenuto attorno alle 18 di oggi nell’azienda vinicola Siro Merotto in via Castelletto 88 a Col San Martino.

Secondo una prima ricostruzione

Mirco Merotto stava facendo il trattamento nella vigna con solfato di ferro. Per cercare di riparare un perdita alla cisterna contenente la sostanza è entrato, ma è rimasto incastrato nella botola. Sarebbe quindi morto per asfissia quando si è consumata l’aria.

A lanciare l’allarme è stato il padre

Sul posto sono intervenuti i tecnici dello Spisal. La vittima Mirco Merotto assieme al fratello Nicola gestisce la nota azienda della zona doc del Prosecco di cui il padre Siro è titolare. L’azienda è molto conosciuta: produce vino da tre generazioni, con uve raccolte a mano, solo del Prosecco superiore Valdobbiadene Docg.(Il Gazzettino)
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)