Connect with us

ambiente

Ambiente: un consorzio per il rilancio turistico del litorale Domizio

Pubblicato

il

Creare un marchio di sostenibilità ambientale che gestisca, attraverso un consorzio, la promozione turistico-commerciale degli operatori del litorale Domizio.

Allo stesso tempo da forza a un turismo sempre piu’ sostenibile e responsabile per la tutela della risorsa marina.

Per questo “Domizia”, “Mediterraneo da remare” e #PlasticFree si sono incontrati oggi a Castel Volturno, in provincia di Caserta, presso il Flava Beach.

L’occasione era l’evento “Qualità delle acque. Con Domizia per la sostenibilita’!”

Tutto ciò per condividere gli obiettivi concreti e le proposte di azione utili a una gestione integrata e green della costa Domiziana.

L’evento e’ stato promosso da Domizia e dalla Fondazione UniVerde allo scopo di incoraggiare, attraverso un percorso di condivisione e di partecipazione, la realizzazione di obiettivi ambiziosi che puntino a una migliore tutela della qualità delle acque e conservazione della biodiversità marine.

A questo evento sulla valorizzazione del litorale domizio hanno partecipato diverse istituzioni locali

Dopo i saluti di Luigi Umberto Petrella, sindaco di Castel Volturno, è intervenuto Fulvio Giugliano, co-fondatore di Domizia che ha dichiarato:

“Il progetto Domizia riunisce in una singola associazione i responsabili e referenti delle primarie associazioni ambientaliste che operano da anni sulla costa casertana per la tutela dell’ambiente e, con l’innesto di esperti della comunicazione;

mira a creare sinergia per arrivare all’obiettivo di preservare e valorizzare lo scrigno di biodiversità dell’area, vero e proprio patrimonio collettivo.

L’elemento che unisce tutti e’ il desiderio che la costa Domiziana possa finalmente esprimere tutte le sue potenzialità naturalistiche, nel pieno rispetto dell’ambiente”.

Rendere migliori i servizi e l’ambiente per il rilancio del territorio

Migliorare i servizi e favorire lo sviluppo sociale, culturale ed economico della Costa Domiziana secondo nuovi paradigmi per creare nuova occupazione sostenibile.

Un traguardo da raggiungere anche con la creazione di un disciplinare nella gestione delle attività economiche del litorale, a garanzia di comportamenti sostenibili da parte degli operatori che, volontariamente, decideranno di associarsi allo scopo di ridurre il proprio impatto ambientale.

E’ questa la proposta avanzata da Domizia, individuando come principali soggetti destinatari del marchio di sostenibilità i gestori degli stabilimenti balneari e gli armatori dei pescherecci.

All’evento ha fatto tappa Mediterraneo da remare #PlasticFree, la campagna nazionale itinerante promossa dalla Fondazione UniVerde.

Questo in collaborazione con Marevivo, con l’adesione del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera, per un ambiente decisamente migliore.
Leggi anche: Vacanze 2021: Tornano i collegamenti “Fracciarossa” tra Milano e il Cilento
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Ttibunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)