Connect with us

cultura

Musica e spettacolo nella Grotta Azzurra, questo il “Festival Internazionale di Capri”

Pubblicato

il

Capri

È stato presentato oggi, nella sede della Regione Campania a Napoli, il programma della rassegna “Il Canto Delle Sirene – Festival Internazionale di Capri”.

Quest’ultimo andrà in scena nelle ultime settimane d’estate, dal 10 al 20 settembre.

A proposito di ciò arriva il commento del governatore Vincenzo De Luca: “La Campania continua a essere la Regione d’Italia che produce più cultura;

anche in questo periodo di Covid. Presentiamo questa mattina un ulteriore evento che si aggiunge a quelli per l’anniversario della morte di Caruso.

Agli eventi di mostre, teatro e lirica, che abbiamo promosso in queste settimane e negli ultimi mesi.”

Il festival internazionale di Capri, il Canto delle Sirene, diretto da Geppy Gleijeses, vuole essere anche una anticipazione degli eventi di Procida Capitale della Cultura.

Per fare ciò si partirà a Capri e ci sarà una conclusione a Procida.

“Sarà un bellissimo evento di musica, teatro e letteratura che rappresenterà un ulteriore elemento di attrazione e anche di turismo nella nostra realtà”.

La certosa Chiostro Grande, la terrazza Caesar Augustus, il centro Caprense Ignazio Cerio e La Grotta Azzurra saranno il palcoscenico naturale degli spettacoli.

A chiudere la rassegna, una data speciale a Procida, in piazza Marina Grande, preludio alle manifestazioni per “Procida capitale della Cultura italiana 2022”.

Nelle due isole del golfo di Napoli si alterneranno nomi del panorama artistico italiano come: Stefania Sandrelli, Marisa Laurito, Sandro Di Palma;

La Nuova Compagnia di Canto Popolare, Eugenio Bennato, Geppy Gleijeses, Mario Maglione, Fiorenza Calolero, Emilio Solfrizzi e altri.

“Stiamo già lavorando per il 2022 – ha annunciato Gleijeses – programmando circa un centinaio di eventi che si svilupperanno in tutto il mese di settembre anche in luoghi che quest’anno non toccheremo: villa Jovis, villa Lysis, la terrazza di Tragara, la Canzone del Mare, la piazza di Marina Grande, il campo di calcio di Palazzo a Mare, il belvedere di Punta Cannone, la terrazza dei Giardini di Augusto, i Giardini della Flora Caprense e tanti altri.

“L’idea di un festival internazionale a Capri può sembrare un’utopia, ma le utopie restano tali finché uno o più folli le realizzano.”

E la nostra ambizione è quella di far diventare questo sogno realtà”.

La certosa Chiostro Grande, la terrazza Caesar Augustus, il centro Caprense Ignazio Cerio e La Grotta Azzurra saranno il palcoscenico naturale degli spettacoli.

Nella serata conclusiva del 19 settembre andrà in scena nella piazza Marina Grande di Procida Il Malato Immaginario.

Il preludio alle manifestazioni per “Procida capitale della Cultura italiana 2022” di Molière con Emilio Solfrizzi e la regia di Guglielmo Ferro.

Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)