Connect with us

cronaca

Roma, si lancia dal tetto di casa: 25enne in pericolo di vita, è in prognosi riservata

Pubblicato

il

Roma

ROMA. Ancora un dramma, ancora una volta un giovane di soli 25 anni. Terribile tragedia la notte tra venerdì 20 e sabato 21 agosto a Marino, nella frazione di Santa Maria delle Mole, dove un giovane di 25 anni intorno alla mezzanotte è salito sul tetto della sua abitazione, una palazzina di tre piani in via Giacomo Leopardi e si è lanciato di sotto.

I fatti

Secondo quanto riportato da il Corrieredellacittà, a nulla sono valsi i tentativi dei carabinieri della stazione di Santa Maria delle Mole, intervenuti nel frattempo, di far desistere il giovane dal suo intento: il ragazzo si è buttato poco dopo essere salito sul tetto.

Il 25enne probabilmente aveva avuto un attimo di sconforto, perché non ha lasciato alcun biglietto che lasci spiegazioni sul suo gesto.

Immediatamente soccorso, è stato portato in codice rosso al pronto soccorso dell’ospedale Umberto I di Roma, in pericolo di vita, dove attualmente è ancora ricoverato in prognosi riservata.(Ilcorrieredellacittà)

Lecco, ha un malore all’ottavo mese di gravidanza: mamma Sara muore a 40 anni, mentre dà alla luce sua figlia. Non è riuscita ad abbracciarla

LECCO. La forza, il coraggio di una mamma, la vita data per un’altra vita: sua figlia. Sara è morta dando alla luce la sua piccola.

Lecco – I fatti

Una donna di Civate (Lecco), Sara Ghislanzoni, 40 anni, che aveva dato prematuramente alla luce la piccola Sole il giorno di Ferragosto, è deceduta all’ospedale Manzoni di Lecco.

La mamma, come riporta Lecco, era ricoverata da quando si era sentita male in Valtellina (Sondrio) dove si trovava in vacanza.

Lascia la neonata, che non ha potuto nemmeno abbracciare, e la figlia maggiore, Giorgia. La piccola Sole, invece, sta bene, nonostante sia ancora ricoverata per motivi precauzionali nel reparto di Terapia intensiva neonatale.

Dopo il malore, la 40enne era stata trasferita d’urgenza all’ospedale «Manzoni», dove i medici avevano deciso di intervenire inducendo il parto, prima dell’inizio del nono mese di gravidanza. Per la mamma, invece, a distanza di giorni non c’è stato scampo.
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)