Connect with us

campania

Scuola in Campania, il nuovo piano di De Luca: test salivari e centomila vaccini. Il presidente cita J-Ax e Cesare Cremonini

Pubblicato

il

Campania

SCUOLA IN CAMPANIA. Pronti o quasi per il rientro in classe e De Luca detta le nuove regole. Dopo la pausa estiva il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca riprende coi settimanali appuntamenti di informazione sulla situazione Covid sul territorio.

L’obiettivo ripetuto più volte è: vaccinare

«Chi aveva dubbi ed esitazioni – dice riferendosi ai no-vax – assuma un atteggiamento di responsabilità. Possiamo riprenderci la nostra vita entro un paio di mesi se vacciniamo tutti».

E cita come ‘testimonial’, leggendo interviste, i cantanti J-Ax, Cesare Cremonini e Iva Zanicchi, artisti che nelle scorse settimane, per vari motivi, si sono fatti sponsor del vaccino.

«Se i nostri concittadini ci daranno una mano e ci impegniamo per settembre-ottobre per completare la campagna di vaccinazione, noi a fine ottobre usciamo dal calvario – dice il governatore -. Al momento sono 7 milioni 200mila le vaccinazioni fatte – spiega – 3 milioni e 800mila persone hanno fatto almeno una dose, 3milioni e 250 mila persone sono immunizzate».

«La Campania nei mesi di luglio e agosto ha retto l’arrivo dei tanti turisti – continua – . Non ci sono state situazioni drammatiche in termini di contagio Covid, ma bisognerà attendere settembre per vedere le ricadute estive sui contagio.

Purtroppo il periodo estivo ha registrato anche momenti di scarsa responsabilità con feste e assembramenti. Si sapeva che ci sarebbe stato aumento dei contagi. Però, tranne situazioni più pesanti come Sicilia e Sardegna, le regioni che come noi hanno ricevuto grandi flussi turistici, nel complesso hanno retto».

La scuola in Campania riaprirà il 15 settembre e De Luca vuole assolutamente riuscire a vaccinare tutti entro ottobre.

Queste le regole che arrivano dal governo centrale

Ingressi e uscite anche a orari scaglionati

Le scuole, con opportuna segnaletica, dovranno comunicare alla comunità scolastica le regole da rispettare per evitare assembramenti. Nel caso di file per l’entrata e l’uscita dall’edificio scolastico, occorre provvedere alla loro ordinata regolamentazione.Ogni scuola dovrà disciplinare le modalità che regolano tali momenti, in modo da integrare il regolamento di istituto, con l’eventuale previsione, ove lo si ritenga opportuno, di ingressi e uscite ad orari scaglionati, anche utilizzando accessi alternativi.

Pulizia e igienizzazione di luoghi e attrezzature

È necessario assicurare la pulizia giornaliera e l’igienizzazione periodica di tutti gli ambienti, predisponendo un cronoprogramma ben definito, da documentare attraverso un registro regolarmente aggiornato.

Uso della mascherina

È obbligatorio, per chiunque entri o permanga negli ambienti scolastici, adottare precauzioni igieniche e l’utilizzo di mascherina. A prescindere dalla situazione epidemiologica, il dispositivo di protezione respiratoria previsto per gli studenti (sopra i 6 anni) è la mascherina di tipo chirurgico. Non è previsto l’uso delle mascherine per i bambini sotto i sei anni di età, vista l’età degli alunni e la loro necessità di movimento. Per il personale impegnato con bambini sotto i sei anni di età, è raccomandata una didattica a gruppi stabili.

Distanziamento

Si prevede il rispetto di una distanza interpersonale di almeno un metro (sia in posizione statica che dinamica) qualora logisticamente possibile e si mantiene anche nelle zone bianche la distanza di due metri tra i banchi e la cattedra del docente.
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)