Connect with us

ambiente

Agricoltura, perdite per via del cambiamento climatico, buona però la qualità dei raccolti

Pubblicato

il

Si e’ avviata la campagna maidicola 2021, che risulta pesantemente condizionata dal cambiamento climatico.

Lo sottolinea Confagricoltura che fa presente come il susseguirsi di grandinate, piogge violente e grande siccità di primavera/estate in Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna e Veneto faccia prevedere cali produttivi che oscillano notevolmente, a macchia di leopardo, sul territorio.

In Emilia Romagna, ma anche in alcuni areali del Veneto, addirittura si ipotizza una flessione dei raccolti del 30-40 per cento

Sicuramente meno raccolto ma eccellente, sia dal punto di vista quantitativo, sia della qualità del prodotto in campo.

Sotto il profilo sanitario non sembrano esserci particolari allarmi, ma la situazione è comunque costantemente monitorata.

Questo in particolare nelle zone in cui non si è potuto intervenire adeguatamente con le irrigazioni per evitare lo stress idrico delle piante.

Molti agricoltori hanno deciso di non seminare il secondo raccolto ed anche in questo caso, il risultato sarà un decremento produttivo

La coltivazione maidicola registra una progressiva riduzione degli ettari investiti che, in 15 anni, si sono praticamente dimezzati, favorendo la crescita delle importazioni nel nostro Paese anche di prodotto Ogm. Le aziende maidicole italiane sono circa 100mila ed investono oggi meno di 600mila ettari.

Greta Thunberg: “Il cambiamento climatico è apparso piu’ all’ordine del giorno, ma e’ ancora molto, molto lontano da fare ciò che e’ necessario”

A parlare è ancora una volta Greta Thunberg, in una conferenza stampa virtuale organizzata dal Fondo delle Nazioni Unite per l’infanzia (Unicef) e rilasciata in occasione del lancio di un indice per misurare la vulnerabilità dei bambini alla crisi climatica.

L’attivista svedese ha insistito sul fatto che i bambini e i giovani non sono solo le vittime di una crisi ereditata: “Siamo anche quelli che stanno conducendo la lotta contro di essa, ma abbiamo bisogno del vostro aiuto.

Dobbiamo ricordare che i bambini non sono solo le vittime della crisi, ma siamo anche la soluzione. Dobbiamo ascoltare i bambini” ha sottolineato.
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)