Connect with us

campania

Comunali Napoli, de Magistris spara a destra e a manca: «Bassolino ha mortificato la città; Manfredi una vittima; oltre Clemente tutti improponibili»

Pubblicato

il

Napoli de Magistris contro tutti

NAPOLI. Il quasi uscente sindaco di Napoli, a oramai undici giorni dal voto, rompe il silenzio e spara a destra e manca.

Si parte dall’ex primo cittadino di Napoli

“Ad Antonio BASSOLINO riconosco il merito di averci messo la faccia in età avanzata per riprovare a vincere. Ma noi napoletani, io sicuramente avendo amministrato dopo il disastro ambientale e finanziario della stagione Iervolino-BASSOLINO, non dimentichiamo i rifiuti al primo piano, il debito enorme, la mortificazione di una città piegata senza un turista e cancellata da ogni meta nazionale ed internazionale”.

Così il sindaco di Napoli Luigi de Magistris

In un post pubblicato sulla sua pagina Facebook a sostegno della candidatura a sindaco di Alessandra Clemente, commentando la candidatura di Antonio BASSOLINO, già sindaco di Napoli, presidente della Regione Campania e ministro del Lavoro, candidato con il sostegno di liste civiche e di Azione.

Su Manfredi

‘Manfredi e’ vittima consapevole di uno schieramento che lo ha incatenato prima ancora di cominciare la campagna elettorale. Con lui e’ un mesto ritorno all’ancien re’gime. Nelle sue liste c’e’ tutto e il contrario di tutto. De Luca con la sua bulimia politica di stampo tirannico, una nutrita pattuglia di berlusconiani, anche leghisti, poi fedeli di Luigi Cesaro, sempre lo stesso Pd dopo dieci anni, un po’ di sinistra varia, residui di quello che fu il M5S che non ha mantenuto un solo impegno”.

Lo scrive su fb il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, spiegando le ragioni per cui non voterebbe i contendenti di Alessandra Clemente, sua candidata, alla poltrona di primo cittadino partenopeo. Liste a sostegno del candidato del centrosinistra e del M5s, in cui – evidenzia de Magistris – ”ci sono diverse donne e uomini che sono stati nella nostra squadra con merito, a dimostrazione che abbiamo costruito una classe dirigente”.

Guardando al centrodestra, de Magistris afferma che Maresca

”E’ improponibile. Dice di voler guidare una coalizione civica e si mette a braccetto di Salvini e Berlusconi oltre al fatto che non ne azzecca una: dai contenuti, alle compagnie, dalle liste non ammesse alle dichiarazioni imbarazzanti”.
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)