Connect with us

campania

Amministrative Napoli, Manfredi diserta anche il forum all’Unione Industriali. Maresca: «Confronto zoppo tra i candidati»

Pubblicato

il

Napoli

NAPOLI. Fa discutere e non poco la linea adottata dal candidato sindaco Gaetano Manfredi che ancora una volta dà picche.

L’Unione industriali ospita, come ad ogni tornata, il confronto tra i candidati con i numeri uno di Corriere del Mezzogiorno , Mattino e Repubblica Napoli , Enzo d’Errico, Federico Monga e Ottavio Ragone. Ci sono Catello Maresca, Antonio Bassolino e Alessandra Clemente.

L’ex rettore conferma la linea comunicativa: non partecipare. Ma Manfellotto, che prima legge un messaggio di Manfredi, sottolinea:

«Pur rispettando la scelta non la condividiamo. Un conto è il confronto con i media altro con un settore strategico per Napoli e l’Italia. Siamo rammaricati, il professor Manfredi non valuta evidentemente l’importanza del partenariato con l’associazione e con la parte produttiva della città.

O per lo meno non la valuti nella sua veste istituzionale, quella dell’Unione industriali di Napoli, visto che nel messaggio ci ha messo a conoscenza di aver avuto colloqui diretti con “mondi rappresentativi della nostra città” tra cui “il mondo imprenditoriale”.

“Credo che Bassolino possa essere un aiuto importante per la città”. Lo ha detto Catello Maresca, candidato sindaco di Napoli del centrodestra, nel corso di un incontro con gli operatori portuali nella Stazione Marittima.

Maresca punzecchia ancora Manfredi

Al termine dell’incontro, interpellato dai giornalisti sul suo apprezzamento nei confronti dell’ex sindaco ed ex governatore, candidato a sua volta con il sostegno di 5 liste, Maresca ha spiegato: “Io guardo al confronto serio, sereno, quello che si sta sviluppando purtroppo zoppo, perché solo 3 dei 4 principali candidati si stanno rendendo disponibili al dialogo e al confronto per la città”, riferendosi all’assenza del candidato di centrosinistra e M5S Gaetano Manfredi da alcuni confronti svolti di recente, ultimo in ordine di tempo quello che si è tenuto ieri all’Unione industriali di Napoli.

“Io penso che da qui bisogna ripartire – ha aggiunto Maresca – e con tutti dovremmo proiettarci a una forma di collaborazione. L’ho detto proprio ieri all’Unione industriali: oggi siamo avversari, domani dovremo pensare tutti al bene della città nel rispetto delle reciproche posizioni”.
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)