Connect with us

camorra

Camorra, disposti i domiciliari per Luigi Cesaro. Maresca: «Arrestato? Chiedete a Manfredi»

Pubblicato

il

Camorra Luigi Cesaro

CAMORRA. Luigi Cesaro deve andare agli arresti domiciliari. Il senatore di Forza Italia ed ex presidente della Provincia di Napoli è accusato di concorso esterno in associazione camorristica per presunti legami tra la sua famiglia e il clan Puca, attivo a sant’Antimo, città d’origine di Cesaro.

Infatti, si tratterebbe di una presunta corruzione per agevolare, secondo l’impostazione accusatoria, la campagna elettorale di suo figlio Armando. Candidato al Consiglio regionale della Campania nel 2015.

Camorra – Il gip di Napoli Maria Luisa Miranda

Ha infatti firmato l’ordinanza cautelare, accogliendo la richiesta della Procura antimafia partenopea. Che aveva delegato ai carabinieri del Ros l’inchiesta sui presunti accordi politico-mafiosi tra Cesaro e il clan Puca.

Concorso esterno in associazione mafiosa. La Procura di Napoli ha chiesto, dunque, i domiciliari per il senatore di Forza Italia Luigi Cesaro. Inoltre, il provvedimento, notificato a Cesaro dai carabinieri, dovra’ essere sottoposta all’esame di Palazzo Madama per l’autorizzazione.

I difensori del senatore Luigi Cesaro

Dopo aver preso visione del contenuto dell’ordinanza applicativa della misura cautelare emessa dal gip del Tribunale di Napoli, Miranda, rilevano innanzitutto che già l’ufficio del pm ha rivisto l’originaria richiesta cautelare, invocando la sottoposizione agli arresti domiciliari invece della custodia cautelare in carcere.

È quanto si legge in una nota degli avvocati della difesa di Luigi Cesaro.All’esito di un primo rapido esame della motivazione del provvedimento – è scritto nel testo – gli avvocati difensori ritengono che “sia meritevole di una ferma censura, sia in ordine al profilo della gravità indiziaria sia a quello dell’esistenza e permanenza attuale delle esigenze cautelari”.

Pertanto, indipendentemente dalla decisione che verrà adottata dal Senato in ordine alla richiesta di autorizzazione all’arresto, intendono immediatamente proporre istanza di riesame al Tribunale della libertà di Napoli.

MARESCA “ARRESTO CESARO? CHIEDETE A MANFREDI”

“La famiglia CESARO sostiene Manfredi, chiedetelo a Manfredi”. Cosi’ il candidato di centrodestra alle prossime amministrative di Napoli Catello Maresca risponde alle domande dei giornalisti che gli chiedono un commento sulla richiesta di arresto del parlamentare di Forza Italia Luigi CESARO.
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)