Connect with us

attualità

Green pass obbligatorio per tutti anche nel privato, il Governo ha deciso: si parte da ottobre. Giovedì il nuovo decreto

Pubblicato

il

Green pass

Il Green pass sarà obbligatorio per tutti i lavoratori, pubblici e privati. Via libera definitivo dall’Aula del Senato al primo dl Green pass, che era in vigore dal 6 agosto e che ora diventa legge, che estende l’uso della carta verde per ristoranti, spettacoli, competizioni sportive, mostre, piscine, e palestre. Il decreto prevede anche la proroga dello stato di emergenza nazionale fino al 31 dicembre 2021. La fiducia posta dal governo ha ottenuto 189 voti favorevoli, 32 contrari e due astenuti.

La conferma

E’ arrivata direttamente dai sindacati, dopo quasi due ore di confronto con il presidente del Consiglio Draghi e una delegazione di ministri. Da Brunetta per la Pubblica Amministrazione, Giorgetti per lo Sviluppo Economico,  a Speranza per la Salute e Orlando per il Lavoro. Le parole dei segretari generali sono state chiare: “Il governo ci ha informati che approverà un decreto per rendere il green pass obbligatorio sui posti di lavoro pubblici e privati”. Prima Bombardieri per la Uil, poi Landini per la Cgil hanno detto chiaramente che il governo è pronto ad estendere l’obbligo della certificazione verde.

Il Green pass

Sarà obbligatorio per tutti i lavoratori, pubblici e privati. E’ quanto prevede il decreto del governo che giovedì sarà all’esame della cabina di regia e poi approderà in Cdm e, infine, dovrebbe entrare in vigore il 10 o il 15 ottobre. “Le cose vanno fatte perché si devono fare, non per avere un risultato immediato”, afferma Mario Draghi dettando la linea sui passi necessari per tornare alla normalità.

Il provvedimento sul certificato sanitario, al di là delle residue resistenze di una parte della Lega (“saremo gli unici in Europa”, osserva Salvini), nelle sue grandi linee è già pronto. Intanto le Regioni hanno dato il loro via libera all’estensione, anche per i lavoratori delle imprese private.

Le tempistiche legate all’estensione

Per quanto riguarda i tempi dell’entrata in vigore dell’estensione del Green pass per i lavoratori pubblici e privati, dal governo “hanno parlato genericamente del mese di ottobre ma non hanno indicato date. Hanno detto che è una decisione non ancora assunta”, ha detto il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini, al termine dell’incontro. Così come, ha proseguito, “non ci hanno detto che sicuramente domani arriverà il decreto in Cdm e che stanno decidendo e valutando”, anche alla luce di questo confronto.

Tamponi gratis

Lo stesso Bombardieri, che era presente alla riunione insieme a Landini e al segretario della Cisl, Angelo Colombini, ha sottolineato come i sindacati abbiano richiesto, nell’ambito dell’incontro, “la gratuità dei tamponi fino a fine anno”. Proprio Landini ha riferito ancora che “il governo ci ha ringraziato del confronto”, pur non dando ancora “risposte rispetto al provvedimento definitivo”. L’augurio, ha proseguito, è che lo stesso governo “tenga conto di queste riflessioni”. Ha spiegato ancora Landini, aggiungendo che è stato chiesto inoltre di valutare, se necessario, un periodo transitorio.
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)