Connect with us

cronaca

‘Ndrangheta, blitz dei Ros: omicidio e armi, 4 fermi tra Reggio Calabria e Ancona

Pubblicato

il

'ndrangheta

Blitz contro la ‘ndrangheta dei carabinieri del Ros. Dalle prime ore di questa mattina i carabinieri del Ros, con il supporto in fase esecutiva dei comandi provinciali di Ancona, Reggio Calabria, Catanzaro, Brescia, Napoli, Torino, Pesaro, Vibo Valentia e del Gruppo intervento speciale (Gis), stanno eseguendo due provvedimenti di fermo emessi dalle procure distrettuali antimafia di Ancona e Reggio Calabria.

Destinatari dei provvedimenti

Sono quattro soggetti indiziati di partecipazione ad associazione di tipo mafioso, omicidio e detenzione illegale di armi. Reati questi ultimi aggravati dall’aver commesso il fatto al fine di agevolare l’associazione di tipo mafioso denominata ‘ndrangheta.

Per quanto riguarda l’omicidio e la detenzione illegale di armi, risultano aggravati dall’aver commesso il fatto al fine di agevolare l’associazione di tipo mafioso denominata ‘ndrangheta.

Anche 27 perquisizioni in tutta italiana a persone e società coinvolte nell’indagine condotta dalla Dda di Reggio Calabria.

L’inchiesta

Avviata nel maggio del 2020, a seguito del rinvenimento e sequestro di 42 tonnellate di tabacco, di provenienza estera, del valore di circa 8 milioni di euro, e di macchinari per la lavorazione del tabacco e il confezionamento di pacchetti di sigarette. I successivi sviluppi investigativi hanno condotto tra le altre cose a un arresto per usura il 30 luglio 2020.

Il 4 agosto 2020

Rinvenuta una bomba a mano di fabbricazione jugoslava, una pistola Glock cal. 9×21 (provento di furto), una pistola cal. 22LR clandestina (priva di matricola); pochi giorni dopo, il 21 agosto è stata eseguita una ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip di Brescia, nei confronti di due persone responsabili di acquisto, trasporto e detenzione di 57 tonnellate di tabacco lavorato estero di contrabbando, della produzione di sigarette e della contraffazione di marchi, di evasione fiscale per circa 600mila euro, di detenzione e porto di armi clandestine e da guerra.
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)