Connect with us

salute

Covid, tra gli over 80 non vaccinati, il tasso di mortalità è 13 volte più alto. Lo studio dell’Iss

Pubblicato

il

Covid

COVID. Per gli over 80 il tasso di ricovero negli ultimi 30 giorni e’ 8 volte piu’ alto per i non vaccinati rispetto ai vaccinati completi (222,5 vs 26,8 ricoveri/100.000 abitanti), in terapia intensiva e’ dieci volte piu’ alto (13,6 vs 1,3 per 100.000 abitanti) mentre il tasso di decesso e’ tredici volte piu’ alto nei non vaccinati rispetto ai vaccinati con ciclo completo (129,5 vs 9,8 per 100.000 abitanti).

Lo rileva l’Istituto Superiore di Sanita’ nel suo report esteso settimanale, pubblicato sul portale EpiCentro.

L’efficacia complessiva della vaccinazione incompleta nel prevenire l’infezione e’ pari al 63,6% mentre quella della vaccinazione completa e’ pari al 77,6.

MENTRE

L’efficacia nel prevenire l’ospedalizzazione sale all’83,9% per la vaccinazione con ciclo incompleto e al 92,5% per quella con ciclo completo. L’efficacia nel prevenire i ricoveri in terapia intensiva e’ pari all’90,8% per la vaccinazione con ciclo incompleto e pari al 94,8% per quella con ciclo completo.

Infine, l’efficacia nel prevenire il decesso e’ pari all’83,5% per la vaccinazione con ciclo incompleto e pari al 94,6% per la vaccinazione con ciclo completo.

Covid, Speranza: “Italia tutta bianca, bella notizia, ma serve ancora cautela”

COVID. “L’Italia bianca e’ una bella notizia, conferma che le decisioni messe in campo, a cominciare dal green pass, hanno avuto effetto. Il presidente ha detto che il quadro e’ positivo e ha invitato alla cautela. Abbiamo davanti altre prove”.

Cosi’, in un colloquio con il Corriere della Sera, il ministro della Salute Roberto Speranza. “Stiamo entrando nella quarta settimana dalla riapertura delle scuole, possiamo parlare di tenuta, ma per un bilancio degli effetti e’ presto”, osserva.

Quanto alla campagna vaccina, “siamo all’85% di prime dosi e all’80% di seconde, e’ un dato importante. Adesso, con cautela, partiamo con le terze dosi per chi ha piu’ di 60 anni e ha completato il primo ciclo da almeno sei mesi”, spiega.

Sulle riaperture il ministro dice:

“Il Cts ha dato un via libera di fondo, poi in cabina di regia c’era chi voleva riaprire tutto e chi consigliava di attenersi agli scienziati. Draghi si e’ mosso di qualche punto percentuale rispetto al Cts, ma siamo ancora dentro un percorso di gradualita’”.

Alla domanda se le riaperture siano una vittoria della Lega di Salvini, taglia corto: “Salvini e’ un rumore di fondo, lascia il tempo che trova. Non mi sembra che sposti granche’.

Il Cts aveva gia’ dato il via libera ad allargare e se dobbiamo fare una discussione su un 10% di posti in piu’ o in meno su cinema e stadi io nemmeno mi siedo al tavolo”. Infine dal ministro un ulteriore appello: “Continuiamo a tenere l’attenzione alta, perche’ c’e’ l’incognita varianti”.
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)