Connect with us

economia

Reddito di cittadinanza, le date dei pagamenti: c’è il calendario. Ecco le novità per chi deve ricevere i soldi

Pubblicato

il

reddito di cittadinanza

Cambiamenti in vista per i beneficiari del Reddito di Cittadinanza. L’Inps ha comunicato ufficialmente le nuove date di pagamento dell’assegno.

Già a settembre i percettori del sostegno hanno notato che ci sono state alcune variazioni: sono cambiati i numeri di pagamenti che arrivano nella carta di debito attraverso la quale effettuare gli acquisti.

27 ottobre, reddito di cittadinanza e assegno unico

Sostanziamente il cambiamento principale è determinato che il 27 del mese i beneficiari del reddito di cittadinanza riceveranno anche gli importi relativi all’assegno unico, una delle ultime iniziative, in ordine cronologico, istituita dal Governo per andare in soccorso alle famiglie.

L’assegno unico è riservato alle famiglie con un Isee dino a 50.000 euro, ma che non hanno diritto all’assegno per il nucleo familiare. Può essere richiesto anche dai lavoratori autonomi, dai disoccupati e dai coltivatori diretti. Stando alle prime stime che sono circolate in questi giorni, si stima che possano essere almeno due milioni le famiglie che potrebbero ricevere un assegno mensile fino a 180 euro, con delle maggiorazioi nel caso in cui sia presente un terzo figlio, o qualcuno abbia delle disabilità. Ricordiamo che questa misura è sostanzialmente temporanea: da gennaio sarà sostituita dall’assegno unico universale.

Dopo un mese di settembre nel quale la ricarica del reddito di cittadinanza è arrivato, senza alcun tipo di preavviso, quale giorno in anticipo rispetto al calendario ordinario, sono in molti che aspettano di sapere cosa potrebbe accadere nel corso del mese di ottobre.

Quando arriverà la nuova ricarica del reddito di cittadinanza?

Sembra che l’Inps sia intenzionato a confermare le tempistiche di settembre per provvedere alle istruttorie ed alla liquidazione degli importi che spettano. Molto probabilmente chi percepirà il reddito di cittadinanza per la prima volta potrebbe ricevere l’assegno già nel corso di questi giorni. Gli altri, invece, ossia quelli che sono già inseriti nelle liste dei beneficiari, inizieranno a ricevere le somme che spettano loro dal 20 ottobre.

Il 27 di ogni mese, invece, dovrebbero ricevere l’assegno unico temporaneo. Ad ottobre, come è già avvenuto a settembre, gli importi ricevuti come assegno temporaneo potranno essere incassati interamente.

Molto probabilmente l’Inps dovrebbe essere in grado di mettere ordine alle date di erogazione degli assegni già dal mese di dicembre. Il 2022 dovrebbe permettere di avviare anche i pagamenti dell’assegno unico ai percettori del reddito di cittadinanza che abbiano dei figli a carico. Rimarrà sempre in vigore la possibilità di richiedere anche una frazione dell’assegno al quale avrebbe diritto il nucleo familiare.

A giugno, inoltre, ogni componente con più di 18 anni della famiglia avrà la possibilità di richiedere una carta RdC dove potersi far accreditare la quota del reddito di cittadinanza che gli spetta. Fonte: Trend Online
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)