Connect with us

cronaca

Castellanza, 14enne cade in una vasca di depurazione e muore: “Voleva recuperare il pallone”

Pubblicato

il

Castellanza

CASTELLANZA. Un dramma, una tragedia che si è portata via un’ennesima giovane vita. Ha solo 14 anni. Tragedia domenica pomeriggio a Castellanza, al confine tra il Milanese e il Varesotto, dove un ragazzino di 14 anni è morto in un incidente avvenuto all’interno di un’azienda di via Isonzo poco dopo le 17.

L’incidente

Stando a quanto finora riferito da alcuni testimoni ai soccorritori e come riportato da Milanotoday, il ragazzino sarebbe caduto in una vasca di depurazione dello stabilimento nel tentativo di recuperare un pallone.

L’allarme

Una volta finito in acqua, il 14enne non sarebbe più riemerso ed è scattato l’allarme, sembrerebbe dato dagli amici che erano con lui.

I soccorsi

Sul posto sono immediatamente intervenuti gli equipaggi di un’ambulanza e un elicottero del 118 e i vigili del fuoco del comando provinciale di Milano.

I sommozzatori dei pompieri hanno recuperato il ragazzo dall’acqua – in arresto cardiocircolatorio – e lo hanno poi affidato ai sanitari, che hanno cercato di rianimare il giovane durante il viaggio verso l’ospedale di Legnano. Una volta arrivato in pronto soccorso, però, il 14enne è stato dichiarato morto. (Milanotoday)

Vicenza, il cuore cede all’improvviso: papà Nicola muore a 31 anni mentre è al lavoro. Lascia una bimba in tenera età

VICENZA. Morire all’improvviso mentre si è al lavoro e non rivedere mai più la sua bambina, la sua famiglia.

La vicenda

Secondo quanto riportato da Il Messaggero, Nicola è stato stroncato all’improvviso, probabilmente da un arresto cardiaco.

La vittima

Nicola Zorzetto, appena trentun anni, era al lavoro: stava facendo una manutenzione alla Fis di Lonigo (Vicenza). Era un tecnico della Fincimec spa.

Il suo cuore ha ceduto e il giovane papà, che con la sua compagna aveva avuto da poco una bambina, è crollato a terra.

I soccorsi

Inutili i primi soccorsi prestati dagli altri lavoratori, così come la corsa dei sanitari del Suem 118. Zorzetto è stato trasportato in ospedale ad Arzignano ma per lui non c’era più nulla da fare.

Sconvolta la comunità di Altavilla

Dove viveva con la sua famiglia. Dai suoi profili social emerge un giovane solare, orgoglioso della sua bimba, amante delle passeggiate in montagna, dei viaggi e della motocicletta. I funerali si svolgeranno a Montecchio Maggiore, città di cui era originario.(IlMessaggero)
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)