Connect with us

campania

Ercolano, nuovi retroscena sulla dipendente comunale: loculi assegnati in cambio di soldi e favori

Pubblicato

il

ercolano

ERCOLANO. Luca Abete torna ad Ercolano, in provincia di Napoli. Dopo il caso della dipendente comunale che si spogliava in diretta durante l’orario di lavoro, Abete riaccende i fari sull’ufficio su una questione altrettanto scandalosa.

Nuovi retroscena al comune di Ercolano, loculi assegnati in cambio di favori

L’inviato ha incontrato il Sindaco, Ciro Buonajuto, per chiedere conto di un altro illecito: la signora, infatti, dopo una delle dirette hard avrebbe dimenticato di interrompere la trasmissione, diffondendo inconsapevolmente una sua conversazione in cui, senza filtri, parla di pratiche per agevolare l’assegnazione di loculi (anche occupati abusivamente) in cambio di soldi e regalie.

“Il mercato dei loculi è una vergogna – commenta il sindaco Buonajuto – Dalla registrazione emerge che i dipendenti del Comune si interessano a fatti che non riguardano il Comune. Chiederò all’ufficio del personale di intervenire”.

E riguardo alle dirette hot aggiunge: “Abbiamo provato disgusto davanti a quelle immagini e immediatamente ho chiesto di avviare le procedure disciplinari nei confronti della lavoratrice, che è già stata sospesa e si arriverà finanche al licenziamento. Se le mani che si vedono nei video sono di dipendenti comunali, bisognerà agire anche nei loro confronti”.

Immediata la reazione di Ciro Buonajuto sui suoi social dopo la messa in onda del servizio

“Striscia La Notizia ha riproposto questa sera quelle immagini disgustose. Come ho ribadito al microfono di Luca Abete il mercato dei loculi è una vergogna” – scrive il primo cittadino di Ercolano Ciro Buonajuto.

ercolano

La mia Amministrazione, non a caso, ha avviato già da tempo il project financing che prevede la realizzazione di loculi a prezzi calmierati. Una misura che va proprio nella direzione opposta rispetto a quel presunto mercimonio che abbiamo appreso dalla conversazione tra la dipendente, già sospesa e per la quale si arriverà finanche al licenziamento, e un’altra persona. Noi andremo fino in fondo a questa vicenda. #NoisiamoErcolano.
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo 
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)