Connect with us

economia

Nuovo Reddito di cittadinanza, dai tagli, ai requisiti, all’Isee: come e quando presentare i documenti necessari. Tutti i cambiamenti in arrivo

Pubblicato

il

reddito

Nuovo Reddito di cittadinanza. La domanda più frequente in questi ultimi giorni di caos a causa della nuova manovra in atto e i cambiamenti previsti da Draghi, è quando arriva la ricarica?

Nessuna sorpresa. La ricarica sarà erogata mercoledì 27 ottobre 2021, per coloro che ricevono il sussidio per la prima volta invece, la data di accredito è stata 15 ottobre 2021.

IL PAGAMENTO

Il pagamento avverrà quindi mercoledì 27 ottobre per chi riceve il secondo, terzo, quarto, quinto, sesto, settimo, ottavo, nono, decimo, undicesimo, dodicesimo, tredicesimo, quattordicesimo, quindicesimo, sedicesimo, diciassettesimo e diciottesimo pagamento.

Il pagamento è stato invece dal 15 ottobre per chi riceve il primo pagamento e la consegna della carta RdC.

IL TAGLIO DEL 20%

Il Reddito di Cittadinanza è ridotto del 20% a partire da agosto del 2020 per alcuni beneficiari, lo stabilisce un decreto attuativo del governo Conte.

In pratica, tutti i percettori del Reddito di Cittadinanza che non spenderanno interamente l’importo della carta RdC entro il mese stesso di pagamento subiranno un taglio del 20% del sussidio.

NUOVO ISEE E CAMBIAMENTI

Già a partire da ottobre 2020 c’erano state delle modifiche: coloro che beneficiano del reddito hanno dovuto ritirare la carta presso gli uffici di Poste Italiane per ricevere i pagamenti.

Le carte ritirate erano già cariche con l’importo che spetta per la mensilità del sussidio. Ora, la dichiarazione ISEE per chi ha usufruito della misura era valida fino al 31 dicembre dell’anno in cui è stata presentata.

Tutti i beneficiari del Reddito o Pensione di cittadinanza che hanno presentato la DSU nel corso del 2020 devono pertanto essere state rinnovate entro il 31 gennaio 2021 per non perdere la continuità nel pagamento della prestazione.

Il calcolo dei redditi e pensioni di cittadinanza sarà riferito alle domande valide del mese di gennaio 2021 e sarà quindi necessario disporre di un Isee aggiornato.

Le dichiarazioni Isee presentate a partire dal 1° gennaio 2021 avranno validità fino al 31 dicembre 2021.

Quini attenzione, l’attestazione Isee dovrà infatti essere rinnovata dal 1° gennaio 2021, pena la decadenza dei requisiti per poter continuare a ricevere il reddito.

L’Inps ha più volte sottolineato come il rinnovo dell’Isee sia fondamentale per continuare a percepire anche tutte le numerose prestazioni assistenziali e bonus previsti dalla normativa vigente.

Ricordiamo che si può fare domanda accedendo alla specifica sezione del sito INPS con PIN dispositivo, SPID, CIE o CNS. In alternativa, si può richiedere sul sito del Ministero del Lavoro www.redditodicittadinanza.gov.it oppure presso l’ufficio postale dopo il 6 di ogni mese o ancora tramite CAF o Patronato.(Qds)
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo 
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)