Connect with us

Senza categoria

Cagliari, bimba di 14 mesi rischia la vita: manca sondino per alimentarla. “Costretta ad intervento chirurgico”

Pubblicato

il

Sulmona

CAGLIARI. Una bimba di appena 14 mesi sta lottando tra la vita e la morte. E’ la denuncia che arriva dalla Sardegna precisamente da Cagliari.

I Fatti

Una faccenda di “malasanità” che rischia di compromettere per sempre il futuro di un’anima innocente. Come riporta La Nuova Sardegna, un sondino che arriva in ritardo per le cure di una bambina, con la piccola paziente costretta a un intervento chirurgico. A diffondere la notizia è l’Usb che ieri mattina a Cagliari ha protestato con bandiere e striscioni davanti all’assessorato regionale della Sanità.

Il dolore di un’intera comunità

«Una bimba di 14 mesi – spiega Salvatore Drago in rappresentanza della sigla sindacale – affetta da malattia genetica rara ha bisogno per la sua alimentazione di un sondino. Sondino che viene distribuito presso la farmacia territoriale.

È dal mese di marzo di quest’anno che la bambina attendeva questo sondino». Risultato? «il sondino – continua Drago – è arrivato ben sette mesi più tardi.

Le complicanze dovute alla mancanza anche di un semplice sondino hanno portato la bambina ad essere ricoverata d’urgenza e sottoposta ad una delicatissima operazione chirurgica dal costo ben superiore a quello del sondino.

Ma la cosa più importante e deleteria di tutta la faccenda è che, a detta dell’equipe medica, ha messo in grave pericolo la vita stessa della bambina».(LaNuovaSardegna)

Tragedia a Messina, giovane papà cade dal sesto piano del palazzo e muore: aveva 37 anni, lascia tre bambini

MESSINA. Ennesimo dramma, ennesima famiglia stroncata. Un dolore che ha pervaso l’intera comunità. Tragedia a Messina dove un giovane di 37 anni, padre di tre figli, cade dal balcone, al sesto piano di un palazzo e muore.

Le indagini e i soccorsi

Secondo una prima ricostruzione dei fatti dagli inquirenti, l’uomo molto probabilmente si sarebbe suicidato lanciandosi dal sesto piano di una palazzina a Bordonaro.

Terribile la scena che si è presentata agli occhi di cittadini, curiosi e soccorritori. Ancora ignote le cause del folle gesto. Sul posto è giunto il magistrato di turno dottoressa Roberta La Speme, le forze dell’ordine ed i medici del 118.(Strettoweb)
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo 
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)