Connect with us

attualità

Codice della strada, come cambiano le regole: dalle multe raddoppiate agli esami della patente. Le novità

Pubblicato

il

patente di guida, come cambiano le regole della strada

Cambiano le regole del codice della strada e per la patente. Notizie da Roma: la validità del foglio rosa è stata raddoppiata. Non durerà soltanto sei mesi, bensì un anno, e l’esame di guida potrà da ora essere ripetuto tre volte.

Lo ha dichiarato Christian Filippo, segretario sezione autoscuole di Confarca. Dopo due prove fallite all’esame continuerà ad essere valida la teoria, previo presentazione della domanda alla Motorizzazione.

Novità anche sul decreto Infrastrutture, lo stesso decreto in cui viene corretto il codice della strada sulla stretta dei monopattini. Entrerà in vigore il 10 novembre, pena la sua decadenza se verrà rigettato. Si inizia con il voto nelle commissioni alla Camera, dopodiché il testo verrà presentato al Senato.

Filippi aveva già denunciato lunghi tempi di attesa per l’esame della patente

“Oggi i ragazzi devono aspettare sei mesi prima di poter affrontare l’esame”, aveva detto. Per evitare tempi così lunghi, il segretario ha richiesto con urgenza più esaminatori per la Motorizzazione. Il componente del tavolo comandanti polizia locale Luigi Altamura è d’accordo col segretario: “C’è un ritardo dovuto soprattutto al Covid. Servono senz’altro più funzionari al ministero delle Infrastrutture per fare gli esami”.

“Ci sono province con bocciature del 27-28% rispetto ad altre con l’1-2% di candidati che non passano la prova.  Queste ultime, ha rivelato una ricerca di Ania, sono anche quelle che registrano il maggior numero di incidenti stradali” continua Altamura.

Insomma viene lanciato un SOS per la tempistica riguardante la patente di guida dove si spera otterrà l’approvazione.

Cambiano anche le regole per i parcheggi disabili

La dura stretta non colpisce solo i monopattini ma anche i parcheggi per disabili. La multa per chi viene trovato in sosta sopra le strisce apposite per disabili verrà raddoppiata, partendo da 168€ fino a 672€ dopo il 10 novembre.

La multa servirà come lezione per chi sosta nel posto sbagliato, togliendo a chi di merito il suo permesso di parcheggio.

“Ai veicoli al servizio di persone con disabilità titolari del contrassegno speciale ai sensi dell’articolo 381 comma 2 del regolamento è consentito sostare gratuitamente nelle aree di sosta parcheggio pagamento qualora risultino già occupato indisponibili gli stalli avrei riservati”.

Il presidente di Anglat Roberto Romeo si ritiene “discretamente soddisfatto” per quanto riguarda le multi ai parcheggi disabili.

Sosta gratuita per questa categoria

Infine, si aggiunge la così detta Sosta Rosa, ossia un parcheggio gratuito “per le mamme in dolce attesa e per i genitori con bambini di età inferiore a 2 anni. In questo modo, le amministrazioni locali non avranno più alibi per fornire tali aree di sosta in maniera omogenea su tutto il territorio nazionale”. Lo ha riferito il grillino Diego De Lorenzis della Commissione trasporti alla Camera.

L’inconveniente, nel testo, riguarda proprio i bambi: non si specifica infatti se i propri figli debbano essere a bordo o meno. Questo enorme equivoco potrebbe prestare a possibili abusi.

Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo 
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

 

 

 

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)