Connect with us

attualità

Vaccino covid per i più piccoli, la situazione nel Mondo e per quali fasce di età

Pubblicato

il

vaccino Covid per i più piccoli

Ormai quasi tutti i Paesi del mondo hanno ricevuto il vaccino contro il covid-19. Tra di essi sono stati approvati (o almeno lo saranno presto), i vaccini anche per i giovanissimi.

Negli ultimi articoli abbiamo parlato della decisione della Food and Drug Administration (FDA) statunitense  per la somministrazione del vaccino Pfizer ai bambini fra i 5 e gli 11 anni. Vediamo ora la situazione nel mondo.

USA. L’America è stato uno tra i primi Paesi al mondo ad autorizzare il vaccino anticovid per i 12 anni in su. Adesso è arrivato anche in consenso da parte degli esperti per somministrare il Pfizer anche sulla soglia dai 5 a 11 anni. L’autorizzazione deve ancora arrivare, ma se ciò accadesse gli USA sarebbero il primo Paese occidentale per vaccinare i più piccoli contro il virus.

Importante sottolineare che i casi di coronavirus nei giovanissimi sono molto ridotti, poiché si sviluppa più per gli adulti. Però, c’è da prendere in considerazione anche le varianti del Covid, come ad esempio la variante Delta che può far aumentare i contagi anche in questa fascia. Durante la pandemia sono morti negli USA quasi 100 bambini, 2 milioni si sono contagiati e 8.300 sono stati ricoverati in ospedale. Si contano circa 28 milioni di bambini fra i 5 e gli 11 anni in America.

Si attende Fda il 1 novembre per l’autorizzazione al vaccino anticovid nei giovanissimi

ISRAELE. Altro Paese in cui si sta studiando un vaccino per i più piccoli, in Israele si è riunito in questo giorni un team di esperti per studiare gli aspetti di Pfizer nella fascia 5 e 11 anni. Seguendo la scia dell’America, il ministero della Sanità ha già sviluppato una campagna di sensibilizzazione per convincere gli incerti a far immunizzare i bambini. In Israele i bambini di questa soglia che rischiano gravi complicazioni e risultano fragili possono già essere vaccinati con Pfizer dal 1 agosto.

CINA. Situazione diversa in Oriente dove il vaccino Sinovac è già stato autorizzato per la fascia 3 e 17 anni. Attualmente nel paese sono scoppiati piccoli focolai localizzati, e di conseguenza in alcune zone viene imposto il Lockdown. Alcuni governi locali invece hanno già emanato un avviso per l’avvio di piani vaccinali per la fascia 3-11 anni.

CAMBOGIA. Segue lo stesso sviluppo della Cina con Sinovac, partendo dai 6 anni in su. A livello globale sono pochi i Paesi che hanno scelto di immunizzare i più piccoli.

CUBA. Situazione un po’ diversa a Cuba, dove sono stati somministrati ai giovani dai 2 ai 18 anni i suoi due vaccini Abdala e Soberana, non approvati a livello internazionale.

VENEZUELA. Seguendo Cuba, il Venezuela vaccinerà i bambini dai 2 ai 12 anni con Soberana, il vaccino cubano.

EMIRATI ARABI UNITI. Negli Emirati già all’inizio di agosto si è iniziato a vaccinare i più piccoli con Sinopharm, l’altro siero cinese, per i bambini dai 3-17 anni.

La situazione nel nostro Continente

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)