Connect with us

cronaca

Salerno, Lucas, trovato morto sul divano a 24 anni. Lascia un bimbo di 4 anni

Pubblicato

il

Salerno

SALERNO. Ennesima tragedia in provincia di Salerno, dove un bambino di soli 4 anni crescerà senza il suo papà. Un giovane ragazzo di origini brasiliane, Lucas Da Silva, è stato trovato morto sul divano di una casa a Polla (Salerno).

I Fatti

L’ipotesi principale, secondo quanto riportato da Leggo, è che il 24enne sia morto di overdose, ma sono in corso indagini per ricostruire la tragedia: l’abitazione in cui è stato trovato morto non è quella del ragazzo, che viveva con la famiglia a Sant’Arsenio, ma sembra che fosse quella di un amico.

Lucas Da Silva

Viveva nelle case popolari con la madre, due fratelli ed una sorella e lascia un figlio di 4 anni, nato da una relazione con una ragazza del Vallo di Diano.

Il cadavere è stato rinvenuto la scorsa notte su un divano al piano terra di un’abitazione di due piani ubicata in via Santa Maria di Loreto, a Polla. A dare l’allarme sarebbe stato il proprietario della casa, un amico del 24enne.

Lucas Da Silva era già conosciuto alle forze dell’ordine per piccoli reati e per spaccio di sostanze stupefacenti.

Sulla vicenda interviene il sindaco di Polla, Massimo Loviso

«È un fatto raccapricciante – dichiara il primo cittadino- che lascia grande amarezza ma genera anche grande preoccupazione almeno per quello che si sa al momento. È un dramma che colpisce tutta la comunità pollese». La salma del 24enne, per il momento, resta a disposizione dell’autorità giudiziaria presso l’obitorio dell’ospedale di Polla in attesa dell’autopsia.(Leggo)

Uccide la moglie incinta di 5 mesi che lo voleva lasciare: lei chiede pietà per il bambino che ha in grembo

UCCIDE LA MOGLIE. Una storia assurda, quanto drammatica. Incinta di cinque mesi aveva implorato suo marito di risparmiarla, ma neanche la richiesta disperata della donna ha placato la sua furia.

I fatti

La donna, come riporta Il Messaggero, è morta con due colpi di pistola alla testa. Hunter Tatum, 27enne, dell’Alabama rischia una condanna per omicidio aggravato dopo che tre giorni fa sono emersi i video delle telecamere di sicurezza della villetta, dove lo scorso 18 ottobre l’uomo ha ucciso la moglie incinta di cinque mesi.

I soccorsi

Trasportata d’urgenza all’ospedale di Montgomery, per la donna, Summer Tatum, e il bambino che aveva in grembo non c’è però stato nulla da fare. I medici hanno potuto soltanto constatarne il decesso

I video della sicurezza

Il materiale girato dalle telecamere di sicurezza della villetta è stato portato agli atti del processo giovedì scorso, nel corso di un’udienza.

Per l’investigatore Wesley Clark i filmati di sicurezza della casa della coppia mostrerebbero chiaramente la signora Tatum supplicare suo marito di risparmiarla. «Ti prego. Non me ne andrò. Farò tutto ciò che vuoi», le parole urlate dala donna. «Non farmi del male. Per favore non far del male al nostro bambino», avrebbe continuato.

Per il Montgomery Advertiser, una testata locale, la coppia era crisi e in procinto di separarsi dopo che la ragazza aveva scoperto un tradimento del marito.(IlMessaggero)
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo 
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)