Connect with us

attualità

Coprifuoco, zone rosse e lockdown, le città si rispengono: tutti a casa alle 18. Chiudono cinema e discoteche: Alto Adige, prove generali per Natale

Pubblicato

il

Coprifuoco

COPRIFUOCO. Emergenza covid in Alto Adige: tornano le mascherine all’aperto, il coprifuoco e la chiusura di discoteche, cinema e teatri.

La nuova ondata di contagi ha fatto provocato un aumento esponenziale dei positivi al Covid-19 a 407 su 100 mila abitanti. Dati che hanno portato il presidente Arno Kompatscher a varare una nuova stretta.

In tutta l’area bisognerà indossare la Ffp2 nei mezzi pubblici, i ristoranti dovranno chiudere alle 18. Torna anche il coprifuoco che scatta dalle 20 di sera fino alle 5 di mattina.

La situazione è degenerata specialmente in comuni come Rodegno, con l’8,16% della popolazione risulta positiva.

Stretta anche sulla movida: i carabinieri stanno proseguendo le indagini sui cosiddetti Corona party, le feste organizzate in Alo Adige con persone positive per favorire i contagi e ottenere il Green pass alla guarigione.

L’accusa è di epidemia colposa. Proprio Patrick Franzoni, viceresponsabile dell’unità Covid di Bolzano, aveva denunciato il fenomeno nei giorni scorsi, dopo esserne venuto a conoscenza nel corso di alcuni incontri con medici di altri ospedali altoatesini.

Lockdown in Alto Adige: stretta alla movida

Allo stato attuale il territorio vede 80 persone ricoverate nei reparti ordinari e dieci in terapia intensiva. Duro colpo per il turismo: la Cna del Trentino-Alto Adige ha comunicato le prime disdette legate al turismo e agli eventi sportivi.

Positivo però Kompatscher: “Salutiamo con favore la decisione nazionale di anticipare a 5 mesi dalla conclusione del primo ciclo vaccinale la somministrazione della terza dose, così come la misura annunciata di un super Green pass che permetta a vaccinati e guariti dal Covid di continuare le attività sociali ed economiche”.

L’anticipo di lockdown a Bolzano potrebbe costituire un provvedimento apripista per gli altri territori in difficoltà. Guardando all’esperienza di questi mesi, a volte conviene anticipare la stretta per tornare il prima possibile alla normalità.
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo 
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)