Connect with us

campania

Napoli, il piccolo Antonio di 4 anni potrà salvarsi: “Grazie al Santobono”

Pubblicato

il

Napoli Antonio

NAPOLI. Il piccolo Antonio adesso potrà essere curato gratuitamente col farmaco più costoso al mondo. Il bambino di soli 4 anni, affetto Sma1 che gli causava un’insufficiente respirazione, adesso potrà ricevere il farmaco perché Antonio ha una capacità di deglutizione dell’1%, che lo fa rientrare nei nei parametri per ottenere il farmaco.

Non è stato affatto facile ottenere questo farmaco, il Zolgensma, dall’Aifa, ma finalmente adesso il piccolo potrà “tornare a prendere in mano la sua vita”, come dice la madre.

La sua malattia a sei mesi

La mamma si Antonio, Stella originaria di Cercola e poi trasferita in Friuli, racconta la vicenda del viglio in diretta a La Radiazza. “La malattia cominciò a manifestarsi quando Antonio aveva 6 mesi di vita. Man mano le cose sono andate sempre peggio, è stato un calvario. Cercavamo di far arrivare la cura Zolgensma in Italia da due anni poi è arrivata ma con dei paletti e Antonio per peso ed età non vi rientrava. I medici dell’ospedale di Trieste non se la sono sentita di prendersi responsabilità ma grazie a quelli del Santobono di Napoli, dove Antonio era in cura due anni fa, e grazie allo spirito battagliero della sindaca di Monfalcone ce l‘abbiamo fatta e a mio figlio è stato somministrato il farmaco. Ora è sotto osservazione. Ci vorranno dei mesi per ottenere degli effetti. Ora aspettiamo e speriamo”.

NAPOLI. Sono felici i genitori di Antonio, un bimbo goriziano di 4 anni che ha ottenuto la possibilità di venire curato al Santobono con il farmaco Zolgensma, il più caro al mondo. Tale farmaco ha un costo di 2,5 milioni di euro.

Antonio è affetto da Sma1, una patologia degenerativa che compromette respirazione, deglutizione e mobilità. Il farmaco però è concesso solamente con vincolo di età e peso, e per questo non poteva essere dato al bambini. Ma l’Aifa, l’Agenzia italiana del farmaco, aveva precedentemente eliminato questo limite di età e allo stesso tempo introdotto restrizioni relative allo steso di salute.

Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo 
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)