Connect with us

sport

Maradona, un anno senza il Pibe de Oro: Napoli ricorda il suo eroe. E’ il giorno di Diego

Pubblicato

il

Maradona

MARADONA. Un anno senza Maradona, senza il Pibe de Oro, senza Diego. E se vogliamo essere un pò più sentimentali e poetici: il cielo di Napoli piange ininterrottamente da questa notte. Il fuoriclasse argentino se ne andava il 25 novembre 2020. Ad un anno dalla scomparsa, il suo ricordo è quanto mai vivo nella mente e nel cuore dei napoletani che lo hanno amato e che continuano ad amarlo. E non solo.

La messa per Maradona

In occasione della triste ricorrenza l’ex capo tifoso della Curva B Gennaro Montuori, con la collaborazione di padre Ambrogio Cost, ha organizzato una preghiera durante l’udienza generale tenuta dal pontefice Papa Francesco.

Alla messa era presente una delegazione di ex azzurri con le rispettive consorti. Tra gli campioni del Napoli presenti: Bruno Giordano, Salvatore Bagni, Massimo Filardi, Raffaele Di Fusco, Giuseppe Volpecina. Presente anche l’ex ds Luigi Pavarese.

Diego Junior sui social: “Potresti scendere almeno per un minuto e farti abbracciare”

“Potresti scendere almeno per un minuto, farti abbracciare, ridere un po’ con me. Avrei così tante cose da dirti, tante canzoni da cantare insieme e guardare le partite del Napoli. Papá, é un anno che te ne sei andato, chissà dove. Vola alto, come solo tu sai fare! Ti amo e mi manchi tanto!”. Così il figlio napoletano di Maradona, Diego Junior, ha voluto ricordare il papà ad un anno dalla scomparsa con un post sui social.

IL GIORNO DEL RICORDO

Oggi è il giorno di Diego, a Napoli, come riporta Il Mattino e tutti i giornali. Se ne è andato un pezzo del calcio, l’emblema del calcio. L’uomo che poteva fare di tutto: la mano di Dio in terra.

Alle 13.30 a Fuorigrotta

Nel piazzale dei varchi d’accesso ai distinti del Maradona, verrà posizionata la statua del D10s opera dell’artista Domenico Sepe. Resterà visibile oggi dalle 8 alle 22, in attesa della collocazione definitiva nelle prossime settimane.

«Questo è un dono che il Comune fa alla città, al popolo napoletano e al suo campione più amato – precisa l’assessore comunale allo Sport Emanuela Ferrante, ispiratrice dell’inaugurazione – Abbiamo fatto tutti gli sforzi possibili per inaugurare la statua il 25 novembre, sia pure per un periodo provvisorio. Ciò è stato possibile grazie ai sacrifici miei e di tutti i tecnici del Comune coinvolti, oltre all’artista Sepe: ho fatto mia la delibera di accettazione della statua e adesso occorre proseguire un percorso fatto di pareri preventivi e autorizzazioni del genio civile, che saranno disponibili a breve».(Il Mattino)
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo 
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)