Connect with us

politica

Super Green Pass, il via libera di Draghi per salvare il Natale: più libertà a vaccinati e guariti. Cosa cambia

Pubblicato

il

Super Green pass

SUPER GREEN PASS. Salvare il Natale, “prevenire” la crescita dei contagi, “dare certezze” agli operatori del turismo e a tutte le attività economiche. Sono questi in sintesi gli obiettivi della nuova stretta sul Covid presentata dal premier Mario Draghi e che introduce il cosiddetto “Super Green pass”. Il consiglio dei ministri ha approva il decreto legge che introduce, dal 6 dicembre al 15 gennaio, il certificato verde valido solo per le persone vaccinate o guarite dal Covid.

“Vogliamo conservare la normalità” conquistata oggi, “non vogliamo rischi – afferma Draghi – vogliamo continuare a essere aperti, andare in giro a divertirsi, acquistare, combattere la povertà, avere i ragazzi a scuola, contenti”. Con l’obiettivo di preservare la situazione attuale, che vede in Italia “una situazione sotto controllo” a fronte di dati sempre più preoccupanti di molti dei Paesi limitrofi, il presidente del consiglio decide di accelerare.

COSA CAMBIA:

  • Introdotto dal 6/12 il green pass “rafforzato”: si ottiene solo con vaccinazione o guarigione;

  • la validità del green pass “rafforzato” scende da 12 a 9 mesi;

  • dal 6/12/2021 al 15/1/2022 valgono le nuove regole transitorie per le zone colorate;

  • il green pass “base” sarà obbligatorio dal 6/12 anche per: alberghi, spogliatoi per l’attività sportiva, trasporto ferroviario regionale e trasporto pubblico locale;

  • l’accesso a spettacoli, eventi sportivi, bar e ristoranti al chiuso, feste e discoteche, cerimonie pubbliche sarà consentito in zona bianca e gialla solo ai possessori di “green pass rafforzato”;

  • ulteriori limitazioni della zona arancione valide solo per chi non possiede il “green pass rafforzato”;

  • vaccinazione obbligatoria estesa a personale amministrativo sanità, docenti e personale amministrativo scuola, militari, forze di polizia, soccorso pubblico dal 15/12;

  • richiamo obbligatorio (la terza dose ndr) per professioni sanitarie dal 15/12;

  • rafforzamento sistema dei controlli: entro 3 giorni dall’entrata in vigore del dl, i Prefetti sentono il Comitato provinciale ordine e sicurezza, entro 5 giorni adottano il nuovo piano di controlli coinvolgendo tutte le forze di polizia, relazionando periodicamente.

Norme che non sono cambiate:

  • la mascherina resta non obbligatoria all’aperto in zona bianca e obbligatoria all’aperto e al chiuso in zona gialla, arancione e rossa. Sempre obbligatorio in tutte le zone portarla con sé e indossarla in caso di potenziali assembramenti o affollamenti;

  • restano invariate le tipologie e le durate dei tamponi. (Tgcom24)
    Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo 
    Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
    Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)