Connect with us

attualità

Allerta variante sudafricana, task force allo Spallanzani per analizzare i dati. Sileri:” Potrebbe eludere i vaccini”

Pubblicato

il

variante

Il consueto monitoraggio Iss, evidenzia che Rt in Italia resta stabile a 1,23, ma sale a 125 l’incidenza di contagi Covid. Preoccupa una nuova variante identificata in Sudafrica: presenta numerose mutazioni della proteina Spike, che potrebbero aumentarne la trasmissibilità e la capacità di eludere gli anticorpi.

“La Commissione Ue proporrà, in coordinamento con gli Stati membri, di interrompere i voli dalla regione dell’Africa meridionale”, ha detto Ursula von der Leyen.

Nel frattempo, l‘Italia, con un’ordinanza firmata dal ministro della Salute Roberto Speranza, vieta l’ingresso a chi negli ultimi 14 giorni è stato in Sudafrica, Lesotho, Botswana, Zimbabwe, Mozambico, Namibia, Eswatini.

L’Oms ha affermato che sta “monitorando da vicino” la variante segnalata e dovrebbe convocare oggi una riunione tecnica. La riunione determinerà se la variante sudafricana dovrà essere  di “interesse” o di “preoccupazione”.

Variante sudafricana: cosa sappiamo

Numerosi esperti stanno conducendo studi per comprendere la natura e le possibilità di diffusione.

“Purtroppo abbiamo rilevato una nuova variante che è motivo di preoccupazione in Sud Africa”, ha detto il virologo Tulio de Oliveira in una conferenza stampa convocata d’urgenza.

Pochi i dati disponibili per giungere a definire una linea di attacco. La diffusione della variante sembra essere ancora limitata e non ci sono conferme da prove di laboratorio.

Nel mentre l’istituto Spallanzani ha costituito una task force per analizzare “i dati che afferiscono a livello internazionale e predisporre il sequenziamento dei ceppi a fini di sorveglianza virologica”.

“Con all’intervento del ministero degli esteri, l’istituto si è messo in contatto con l’ambasciatore italiano in sud Africa, Paolo Cuculi. La task force avrà a breve una call internazionale direttamente con gli esperti del Nicd per discutere i dati e confrontarsi con le misure da adottare”- conclude lo Spallanzani. 

 

Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo 
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

 

 

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)