Connect with us

mondo

Covid, stretta in Gran Bretagna contro la variante Omicron: molecolare e isolamento per chi entra in paese

Pubblicato

il

gran bretagna

In Gran Bretagna il premier Boris Johnson si è deciso a inasprire le norme anti-Covid per contrastare la diffusione della variante Omicron. Previsto un test molecolare obbligatorio, con quarantena fino al risultato, per chi entra nel territorio britannico. Introdotto inoltre l’obbligo della mascherina nei negozi e sui trasporti pubblici. Le regole dovrebbero essere varate nei prossimi giorni e saranno riviste entro le prossime tre settimane.

Primi due casi di variante Omicron – In Inghilterra, infatti, sono stati confermati i primi due casi di coronavirus legati alla nuova variante Omicron. Sono stati segnalati a Nottingham e a Chelmsford, nell’Essex. Lo ha reso noto il ministro della Sanità Sajid Javid, aggiungendo che i due contagiati sono in isolamento e che sono casi collegati. Il ministro ha aggiunto che saranno effettuati test mirati nelle aree in cui sono stati identificati i due casi, nella cittadina di Brentwood, nella contea dell’Essex, e a Nottingham, nelle Midlands.

Le nuove norme – “Sembra che la variante Omicron si diffonda molto rapidamente e possa trasmettersi tra due persone completamente vaccinate”, ha detto Johnson in una conferenza stampa in cui ha annunciato le nuove misure restrittive. Johnson ha sottolineato che le persone potranno continuare a viaggiare, ma al rientro dovranno sottoporsi a un test molecolare entro il secondo giorno e autoisolarsi fino a quando non avranno un risultato negativo.

“Non sappiamo quanto saranno efficaci i nostri vaccini” – Il premier britannico ha affermato che tutti i contatti stretti di un caso positivo di Omicron dovranno autoisolarsi per 10 giorni indipendentemente dal proprio stato di vaccinazione. “Non sappiamo quanto saranno efficaci i nostri vaccini” contro la nuova variante, “ma abbiamo buone ragioni per credere che forniranno almeno una certa misura di protezione”, ha aggiunto Johnson, informando di aver dato mandato al ministro della Sanità di chiedere agli scienziati di valutare la possibilità di offrire il booster con un intervallo ridotto rispetto alla seconda dose.

Due casi confermati anche in Germania Dopo il Belgio, si registrano anche in altri Paesi europei. In Olanda 61 positivi rilevati su due voli arrivati ad Amsterdam dal Sudafrica. Anche la Germania (a Monaco) conferma due casi della variante.

Israele chiude lefrontiereIntanto Israele si blinda e, dopo aver bloccato i voli internazionali, chiude completamente le proprie frontiere per evitare che i viaggiatori possano “importare” la variante Omicron.
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo 
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)