Connect with us

attualità

Covid, tutte le regioni a rischio cambio colore: “Siamo oltre il limite”

Pubblicato

il

covid

COVID. Nell’arco dell’ultima giornata i contagi sono stati 9.503 a fronte di 301.560 tamponi giornalieri.  In terapia intensiva finiscono altre 743, 7 persone in più, aumentando anche di 282 i ricoverati.

Adesso con i nuovi dati nascono nuove regioni a rischio di cambio colore che da Lunedì 13 Dicembre potranno passare in giallo. Tra le più quotate c’è la Calabria che ha registrato un aumento dei ricoveri sia in area medica che in terapia intensiva.
Dal 6 Dicembre in Italia è stato introdotto l’obbligo di mascherina anche all’aperto. I ricoverati in area medica sono 152 e 20 in terapia intensiva.

Secondo i dati Agenas, erano al limite delle soglie di rischio, fissate al 15% per l’area medica ed al 10% per le intensive già alcune regioni. Da adesso anche la Calabria potrà passare in zona gialla con obbligo di mascherina ovunque.

I dati delle regioni

Secondo i dati la Calabria è all’11% di occupazione delle terapie intensive e al 16% dei posti letto in area medica. Il Friuli Venezia Giulia, già giallo, è rispettivamente al 17% e al 24%, la provincia autonoma di Bolzano è al 15% e al 20% e la provincia autonoma di Trento al 9% e al 13%.

Altre regioni a rischio sono il Lazio con il 10% di occupazione in terapia intensiva e al 12% in area medica. Invece, la Liguria all’11% in entrambe le sezioni, le Marche al 12% in terapia intensiva e al 10% in area medica.
Anche il Veneto ha il 12% dei posti in terapia intensiva occupati e l’11% in area medica. La Toscana è vicina alla soglia del 10% di occupazione delle terapie intensive, ma mantiene bassa l’area medica al 5%.
La Valle d’Aosta ha superato la soglia del 15% di occupazione in area medica, con il suo 19%, ma tiene bassa la terapia intensiva al 3%. L’Umbria è all’8% di occupazione in terapia intensiva e al 6% in area medica e la Lombardia all’8% in terapia intensiva e al 12% in area medica

Le altre regioni sono ancora distanti dalla soglia, ma comunque la situazione potrebbe cambiare da un giorno all’altro. Per adesso, seriamente è solo la Calabria che potrebbe cambiare colore.
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo 
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)