Connect with us

Senza categoria

Aumento PENSIONI, assegni più alti a tutti dal 4 GENNAIO: le ultimissime e i NUOVI IMPORTI. COSA CAMBIA

Pubblicato

il

pensioni

PENSIONI. Buone notizie per i pensionati, finalmente anche per loro ci saranno degli aumenti: anno nuovo, nuovi importi per tutti.

L’anno 2022

Sarà sicuramente un anno molto delicato per quanto concerne uno dei temi che sta più a cuore a gran parte della popolazione nazionale che risiede nel territorio nazionale, ovvero quello del tema pensioni.

Effettivamente, come riporta TrendOnline, mentre si è ancora in attesa di comprendere quali saranno le eventuali modifiche che la squadra dell’esecutivo deciderà di apportare alla cosiddetta Legge Fornero, arrivano grandi notizie per tutti i pensionati che ogni mese percepiscono regolarmente il proprio assegno previdenziale.

A questo proposito, gli assegni legati alla pensione INPS che vengono percepiti dai cittadini italiani potranno finalmente ottenere a partire dal mese di gennaio di quest’anno anche una vera e propria rivalutazione attraverso un adeguamento al costo della vita.

In questo senso, si parla di un aumento di circa il 1,7 per cento che potrebbe essere messo in atto nel corso dell’intero anno in corso, ovvero del nuovo 2022. Ciononostante va detto che, come anche anticipato da parte dell’Istituto Nazionale Previdenza Sociale, nel primo trimestre del 2022, dunque durante i primi tre mesi di gennaio, febbraio e marzo 2022 l’aumento delle pensioni INPS non supererà la soglia del 1,6 per cento.

Questa situazione si traduce quindi con la possibilità che la prossima primavera verrà messo in atto da parte dell’istituto INPS il conguaglio della differenza tra gli importi percepiti regolarmente dai cittadini e la rivalutazione a seguito dell’adeguamento al costo della vita.

Si tratta, quindi, di un meccanismo fondamentale su cui si basa il calcolo dell’assegno previdenziale, mediante il quale di anno in anno continua ad adattare gli importi delle pensioni al costo della vita, ovvero sulla base dell’indice dei prezzi che viene registrato dall’ISTAT durante l’anno precedente.

Per questa motivazione

Vista l’inflazione che continuerà a caratterizzare anche i prossimi mesi del nuovo anno e i pesanti rincari annunciati da parte dell’ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente con il comunicato stampa pubblicato lo scorso 30 dicembre in merito all’aumento di bollette di luce e gas, non sorprende affatto che almeno i pensionati italiani potranno accedere ad un aumento della pensione, dato dal meccanismo di perequazione.

Dunque, sulla base della perequazione che sarà attuata nell’anno 2022, a partire dal mese di gennaio del nuovo anno, le pensioni saranno effettivamente caratterizzate da un aumento degli importi, pari al 1,7%.
Tuttavia, occorre ricordare che nello specifico questo aumento degli importi rappresenta al momento un tasso provvisorio il quale potrà essere considerato definitivo solamente nei casi in cui verrà effettivamente ufficializzato alla fine di questo anno.

Dunque, per quanto riguarda quelle pensioni fino a quattro volte il cosiddetto trattamento minimo, ovvero di circa 2.062 euro, sarà applicato un tasso di rivalutazione completo, ovvero corrispondente all’aumento di 1,7%. Mentre, per coloro che percepiscono una pensione che corrisponde a quattro o cinque volte il trattamento minimo, ovvero compresa tra i 2.062 euro e i 2.577 euro, verrà applicato un tasso di rivalutazione del 90%, ovvero pari ad un aumento di 1,53%.

Infine, per quei cittadini pensionati che percepiscono una pensione che supera di cinque volte il cosiddetto trattamento minimo, ovvero superiore alla soglia di 2.577 euro, sarà considerato un tasso di rivalutazione del 75%, pari ad un incremento di 1,275%. (TrendOnline)
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)