Connect with us

scuola

Scuola, bozza Regioni: “Tutti in DAD con 4 o più contagi, alle elementari e alle medie”

Pubblicato

il

scuola

SCUOLA. Alle elementari e in prima media, con 4 o piu’ contagi in classe, e’ prevista una settimana la Dad e la quarantena per tutti gli alunni della classe, oltre al tampone (quest’ultimo necessario solo per i non vaccinati, se quelli con copertura vaccinale non hanno sintomi).

Sotto questa soglia e’ prevista l’autosorveglianza per tutti e la raccomandazione di indossare la mascherina Ffp2, oltre a quella di astenersi dalla frequentazione di ambienti differenti da quelli familiari. E’ quanto prevede la bozza delle Regioni, che i governatori oggi discuteranno per avanzare la proposta al Governo.

Pregliasco:

“Il rientro a SCUOLA è una sfida. Dal punto di vista del risultato epidemiologico avremmo una grande efficacia dal ritardare la riapertura”.

Così all’Adnkronos Salute il virologo Fabrizio Pregliasco, docente della Statale di Milano sull’orientamento del Governo di non ritardare la ripresa delle lezioni a SCUOLA in presenza. “Mi rendo conto – dice il medico – che il desiderio generalizzato” è quello di far tornare i ragazzi a SCUOLA anche perché uno slittamento deciso “così all’ultimo crea problematiche logistiche alle famiglie e al resto. Quindi – afferma – credo che sia fondamentale provare sapendo che potrebbe esserci nel futuro il rischio.

Gestire questo obiettivo dipenderà da tutti: dai cittadini, dalle famiglie e dall’organizzazione. Proviamo questa sfida – esorta il virologo – che può dimostrare la responsabilità” dei cittadini “anche sugli altri aspetti che sono stati decisi come la quarantena dei casi secondari.

È una scommessa – conclude Pregliasco – che vale la pena di provare appellandoci a una gestione attenta da parte degli operatori scolastici, delle istituzioni ma anche delle famiglie nell’affrontare le situazioni di contagio che purtroppo ci saranno”.

Costa assicura: “Riapriremo il 10 in presenza”

“L’intenzione del governo e’ di riaprire le scuole, il 10 gennaio, e riaprirle favorendo il piu’ possibile la didattica in presenza.

Il fatto che il 74% dei ragazzi tra 12 e 19 anni si e’ vaccinato, ci mette di fronte e a un quadro migliore rispetto a qualche settimana fa. L’unica riflessione che resta aperta e’ sul meccanismo delle quarantene per cercare di limitare al minimo la didattica a distanza”. Lo ha detto il sottosegretario alla Salute Andrea Costa durante una visita all’ospedale covid di Sanremo. “Ovviamente – ha aggiunto – per i ragazzi tra i 6 e i 12 anni le percentuali sono piu’ basse, attorno al 10%, perche’ la vaccinazione e’ partita da poche settimane”.
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)