Connect with us

cronaca

Terremoto all’alba, torna a tremare la terra: doppia scossa di terremoto sveglia la popolazione

Pubblicato

il

Terremoto

CAMPANIA. Torna a tremare la terra in Campania. Scosse all’alba. I sismografi dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia hanno registrato due scosse nel giro di un’ora nel casertano, a confine con il beneventano.

Il sisma

La prima scossa, stando a quantoriporta anche Casertanews, alle 5,29 quando un terremoto di magnitudo 2,4 ha avuto come suo epicentro il comune di Cervino.

Il sisma è avvenuto ad una profondità di 21 chilometri. Un’altra scossa è stata registrata a Dugenta, che dista pochi chilometri da Maddaloni e dall’area della Valle di Suessola, stavolta con una magnitudo di 2,2 ma ad una profonditò di 16 km.

Nonostante l’entità alquanto lieve delle scosse, hanno comunque terrorizzato la popolazione che le ha avvertite distintamente. Alcuni residenti sono scesi in strada. (Casertanews)

Da Nord a Sud

Una scossa di terremoto di magnitudo 3.0 si e’ registrata questa mattina, alle 8:34, a 4 chilometri ad ovest di Frontone, in provincia di Pesaro e Urbino, nelle Marche, ad una profondita’ di 38 chilometri. Lo rende noto, sul proprio profilo Twitter, l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia.

Trema anche il Sud

In Campania, a Pozzuoli, sono state registrate dai sismografi dell’Osservatorio Vesuviano, oggi dalle ore 1:24 alle 1:32, magnitudo massima 0.4 epicentro tra la Solfatara e l’area Pisciarelli. Nonostante la bassa energia, i terremoti sono stati avvertiti da alcuni residenti: «La terra e ancora in movimento»; «Sentite»; «Si , tre boati uno dietro l’altro …in via antiniana»; «Se si tratta di bradisismo è normale».

“Durante il mese di Dicembre 2021 nell’area dei Campi Flegrei sono stati registrati 163 TERREMOTI con una Magnitudo massima=2.0±0.3. Di questi, 139 eventi (circa l’85% del totale) hanno avuto una magnitudo minore di 1.0, 4 eventi (circa l’2,5%) hanno avuto una magnitudo compresa tra 1.0 e 1.5. ed un solo evento, (circa lo 0,6%) ha avuto una magnitudo uguale a 2.0.

Di 16 eventi (circa il 9,8%) non è stato possibile determinare la magnitudo a causa della bassa ampiezza del segnale non chiaramente distinguibile dal rumore di fondo. In totale sono stati localizzati 97 eventi (60% di quelli registrati) ubicati prevalentemente tra Pozzuoli, l’area Solfatara – Pisciarelli Agnano e il golfo di Pozzuoli con profondità fortemente concentrate nei primi 3 km e una profondità massima di circa 4 km, quelli localizzati nel Golfo di Pozzuoli“.(Napoliocchionotizie)
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)